Post

15 Giugno 2016

Assemblea Emilia-Romagna, approvato il rendiconto. Costo pro capite di 7,25 euro, era di 8,14 nel 2011

Nei giorni scorsi l’Aula ha approvato il rendiconto dell'Assemblea legislativa per l'esercizio finanziario 2015. L’anno 2015 ha segnato il passaggio tra la IX e la X legislatura, il cui avvio è stato caratterizzato dall’entrata in vigore della legge regionale 1/2015 sul contenimento dei costi della politica, che ha ridotto ulteriormente le indennità di carica dei consiglieri regionali e di riflesso le indennità degli Istituti di garanzia, dei componenti del Corecom e del Collegio dei revisori, oltre a eliminare l’indennità di fine mandato dei consiglieri a partire dalla X legislatura e a cancellare totalmente il contributo per il funzionamento dei gruppi assembleari.

C’è poi stato un costante impegno in questi anni a una riduzione dei costi della struttura assembleare che ha consentito ulteriori riduzioni del carico del bilancio dell’assemblea sui contribuenti. Le spese totali dell’Assemblea nel 2015 sono ammontate a quasi 32.267.000 euro, con un avanzo effettivo da applicare al bilancio 2016 di 3.265.025 euro, che significano un costo pro capite per cittadino di 7,25 euro, contro gli 8,14 euro del 2011, quando la spesa complessiva si attestava sui 36.308.000 euro.

Post

18 Settembre 2020

I 70 anni di sacerdozio di Don Lorenzo Lorenzoni

Parrocchia di Montecalvo in festa con il Cardinale Matteo Maria Zuppi, per i 70 anni di ordinamento sacerdotale di Don Lorenzo Lorenzoni, il parroco 94 enne che oltre 10 anni ha letteralmente ricostruito la parrocchia alle porte di Bologna e che proprio da sette decenni è in "servizio permanente", prete dalla mattina alla sera sempre in attività.

24 Agosto 2020

Referendum 20-21 settembre 2020: le ragioni del NO

"L'Idea di Pianoro" REFERENDUM DI SETTEMBRE. Abbiamo chiesto un giudizio a Simonetta Saliera, già sindaco di Pianoro e presidente dell'Assemblea regionale: "Torniamo alla Costituzione. Il valore di una Costituzione e la sua efficacia li si misura nell'arco dei decenni. Da troppi anni la nostra Costituzione (che fu il frutto dell'incontro tra le culture democratiche laiche, cattoliche e marxiste, all'indomani dell'immane tragedia della Seconda Guerra Mondiale) è sotto attacco, tenuta come un foglio sospeso sul bordo di un cestino.