Post

23 Maggio 2016

Coi sindacati e i lavoratori del pubblico impiegno per il rinnovo del contratto

Rispetto e qualificazione per il lavoro pubblico, ovvero quella parte della società che, come tutti i lavori a reddito fisso, ha pagato più di altri costo del risanamento della finanza pubblica. Sostegno e auspicio affinché le ragioni dei dipendenti pubblici, che da tanti anni aspettano il rinnovo contrattuale, trovino le giuste attenzioni nel Parlamento e nel Governo della Repubblica.

Questi i temi al centro dell'incontro avvenuto questa mattina tra Simonetta Saliera, Presidente dell'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna, e una delegazione dei sindacati confederali della Funzione Pubblica di Cgil, Cisl e Uil. L'incontro, richiesto dalle confederazioni sindacali, avviene alla vigilia dello sciopero regionale di categoria proclamato per domani, 24 maggio 2016. Nel corso dell'incontro, da parte sindacale, è stato espresso apprezzamento per le modalità, le tempistiche, gli obiettivi e il livello di attuazione del processo di riorganizzazione realizzato a inizio 2016 dall'Assemblea legislativa regionale.

Post

17 Giugno 2019

In Assemblea legislativa abbiamo celebrato il 75° anniversario della Repubblica di Montefiorino

“Ringrazio sentitamente la presidente del Parlamento regionale, Simonetta Saliera, per aver creduto nella realizzazione della mostra e per averla ospitata nella sede dell’Assemblea legislativa: tenere viva la memoria storica sia uno dei compiti fondamentali delle Istituzioni”. Con queste parole il sindaco di Montefiorino, Maurizio Paladini, ha inaugurato questa mattina “1944-2019. La Repubblica di Montefiorino. Un Distretto Partigiano”, la mostra fotografica allestita nei locali dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna per celebrare il 75° anniversario della Repubblica di Montefiorino.

12 Giugno 2019

La Repubblica di Montefiorino 75 anni dopo

Tappa fondamentale per la riconquista della libertà, uno tra i primi esempi di democrazia nell’Italia che combatteva per liberarsi dall’oppressione nazifascista.