Post

23 Maggio 2016

Coi sindacati e i lavoratori del pubblico impiegno per il rinnovo del contratto

Rispetto e qualificazione per il lavoro pubblico, ovvero quella parte della società che, come tutti i lavori a reddito fisso, ha pagato più di altri costo del risanamento della finanza pubblica. Sostegno e auspicio affinché le ragioni dei dipendenti pubblici, che da tanti anni aspettano il rinnovo contrattuale, trovino le giuste attenzioni nel Parlamento e nel Governo della Repubblica.

Questi i temi al centro dell'incontro avvenuto questa mattina tra Simonetta Saliera, Presidente dell'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna, e una delegazione dei sindacati confederali della Funzione Pubblica di Cgil, Cisl e Uil. L'incontro, richiesto dalle confederazioni sindacali, avviene alla vigilia dello sciopero regionale di categoria proclamato per domani, 24 maggio 2016. Nel corso dell'incontro, da parte sindacale, è stato espresso apprezzamento per le modalità, le tempistiche, gli obiettivi e il livello di attuazione del processo di riorganizzazione realizzato a inizio 2016 dall'Assemblea legislativa regionale.

Post

20 Marzo 2019

Museo Ogr in Assemblea legislativa, la lettera di Afeva

“Grazie Presidente Saliera: Lei ci ha riavvicinati alle istituzioni repubblicane, e ha dato un esempio di come ci si dovrebbe comportare quando si riveste una importante carica pubblica”. A pochi giorni dall’avvio dei lavori per la realizzazione del Museo Ogr nei locali dell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna e nel giorno in cui è iniziato il trasferimento dei reperti storici, la Cgil, l’Afeva (Associazione dei famigliari delle vittime dell’amianto) e l’Associazione Artecittà ringraziano la Presidente dell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna per il ruolo svolto nella salvaguardia del materiale della storica officina bolognese.

20 Marzo 2019

La Val di Zena si racconta in un volume

Dalla balena fossile di Gorgognano al tritone testato, dalla Grotta della Spipola alla Torre dell’Erede, passando per il Castello di Zena e la Pieve di Gorgognano.