Post

9 Aprile 2016

Assemblea, opere, donazioni

Venticinque nuove opere di pittori bolognesi di fama vanno ad arricchire il patrimonio artistico dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna.

Si tratta di opere di Carlo Soricelli (“Bosco pranico”), Mario Nanni, (“Geografia dell’attenzione”), Nanni Menetti, pseudonimo del pittore Luciano Nanni (“Microviolenza”, realizzata con la tecnica della criografia, ovvero il colore sparso dall’artista e lasciato congelare al freddo in modo che il gelo lo modelli a suo piacimento), Riccardo Chiesi detto Chicci (“Il filo non lo compro più”) e poi 21 opere di Umberto Zanetti, tutte facenti parte della stessa collezione. Le opere, dal grande valore culturale anche perché realizzate da pittori legati al territorio emiliano-romagnolo e noti a livello internazionale, sono state donate dagli autori stessi alla Presidente dell’Assemblea legislativa regionale Simonetta Saliera “per l’impegno – si legge nelle varie lettere di donazione – nell’attività di lavoro dell’Assemblea”. A sua volta la Presidente Saliera ha deciso di ha trasferire l’intera galleria pittorica al patrimonio dell’Assemblea affinché venga interamente esposta in modo permanente nei locali pubblici dell’Assemblea in modo che sia fruibile e visibile a tutti i cittadini.

Post

26 Marzo 2019

Cordoglio per la scomparsa del sindaco di Loiano

"A nome mio personale e di tutta l'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna esprimo le più sentite condoglianze per la scomparsa di Patrizia Carpani, sindaco di Loiano. Amministratrice seria e innamorata della sua comunità, il Sindaco Carpani lascia un grande vuoto. Ai suoi cari, a quanti l'hanno conosciuta vanno le nostre più sentite condoglianze".

26 Marzo 2019

Condanna per il vandalismo ai danni della targa in ricordo delle vittime della Uno Bianca

"Si tratta di un grave sfregio a tutta la città di Bologna, un'offesa alle vittime e ai loro famigliari e a quanti credono nella democrazia e nella civile convivenza. Bologna non dimentica la barbarie e la violenza degli efferati omicidi della banda criminale della Uno Bianca. A Rosanna Zecchi, a tutti i famigliari delle vittime va tutta la nostra più sincera vicinanza, certi che i responsabile di questa viltà verranno individuati dalle autorità competenti e puniti".