Post

3 Aprile 2016

Bologna, cittadinanza onoraria a monsignor Luigi Bettazzi, vescovo del dialogo

"Dall'impegno al fianco del cardinal Lercaro al dialogo epistolare con il segretario del Pci Enrico Berlinguer, fino al lungo magistero episcopale a Ivrea: la storia di monsignor Luigi Bettazzi è un crescendo di impegno civile, passione e coerenza, anche quando quest'ultima comporta di pagare prezzi altissimi sul piano personale.

E' una storia che nasce a Bologna, ma si rafforza a livello internazionale e fa del vescovo emerito della città piemontese un esempio di ciò che significa voler mettere al centro della propria azione la comunità e la dignità della persona umana, valori in netto contrasto con le degenerazioni egotiche e individualiste che da troppi decenni ammorbano la nostra società. Il fatto che da domani, grazie alla scelta del Comune di Bologna, monsignor Bettazzi sia cittadino onorario di Bologna è una notizia di grande valore, che dà speranza per il futuro, oltre che un giusto riconoscimento per un sacerdote e un uomo che ha contribuito a scrivere alcune fra le più belle pagine della nostra storia nazionale". Così Simonetta Saliera, Presidente dell'Assemblea legislativa regionale in occasione del conferimento della cittadinanza onoraria di Bologna di cui domani, con una cerimonia a Palazzo d'Accursio, verrà insignito il vescovo emerito di Bologna.

Post

22 Giugno 2019

Legge contro l'omotransnegatività il 9 luglio calendarizzata in Assemblea legislativa

Salvo diversa decisione della Conferenza dei Capigruppo, la legge contro l'omotransnegatività è calendarizzata al primo punto della seduta dell'Assemblea legislativa del 9 luglio prossimo.

20 Giugno 2019

Le storie di Miriam

“Le storie di Miriam” diventano un libro grazie all’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna. E sono consultabili in tutte le Biblioteche aderenti all’Istituzione Biblioteche di Bologna. Miriam è Miriam Ridolfi, una raffinata signora sulla settantina che il 2 agosto 1980 era stata da pochi giorni nominata assessore al Comune di Bologna.