Post

7 Marzo 2016

8 marzo dedicato alle donne rifugiate e richiedenti asilo

Un 8 marzo dedicato alle donne rifugiate. L'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna aderisce alla campagna del Parlamento europeo "Le donne rifugiate e richiedenti asilo nell'Unione europea": da oggi al 15 marzo prossimo, nell'atrio di accesso all'Assemblea verrà esposto una "vela" di tela realizzata dal Parlamento europea e donata all'Assemblea di viale Aldo Moro e dedicata appunto alla sensibilizzazione verso le donne rifugiate e richiedenti asilo.

"E' per noi un onore partecipare a questa campagna che conferma il nostro impegno verso chi soffre: bisogna realizzare realmente corridoi umanitari per chi fugge da guerre, barbarie, miseria, intolleranza e fanatismo", spiega Simonetta Saliera, Presidente dell'Assemblea legislativa regionale. Saliera ricorda come l'esposizione della "vela" rientri all'interno dell'attività dell'Assemblea in occasione della festa dell'8 marzo: fino al 10 giugno, infatti, in viale Aldo Moro, 50 resterà allestita la mostra "1946-2016: voto alle donne, 70 anni da protagoniste", realizzata dall'Assemblea in collaborazione con Udi-Unione Donne Italiane Bologna e dedicata al 70° anniversario del diritto di voto alle donne e alle battaglie per l'emancipazione e i diritti politici, civili e sociali delle donne in Italia.

Post

13 Novembre 2018

Saluto al congresso regionale Spi-Cgil dell'Emilia-Romagna

Vincere la sfida della solitudine e dell’impoverimento dei salari e delle pensioni. E’ questo il succo del messaggio che Simonetta Saliera, presidente dell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna, ha inviato allo Spi-Cgil, che tiene il proprio congresso regionale a Cervia.

11 Novembre 2018

Ricordo della Battaglia di Porta Lame

"La Battaglia di Porta Lame è una tappa fondamentale nel percorso di recupero della libertà degli Italiani, del riscatto della dignità della nostra Patria dopo 20 anni di dittatura e di guerra. Oggi è anche il momento per ricordare, con onore e rispetto, due grandi bolognesi che non ci sono più, Lino William Michelini e Giancarlo Grazia, che combatterono per la libertà di tutti noi".