Post

29 Febbraio 2016

In memoria di Achille Ardigò

"Da domani, anche attraverso la toponomastica, Bologna sugella il ricordo di Achille Ardigò, uno dei suoi cittadini più illustri e che meglio hanno saputo capire il futuro. E' un fatto prima di tutto doveroso e che dà speranza: Achille Ardigò, infatti, ha rappresentato un valore per la nostra società democratica, un uomo di grande livello e umanità che ha saputo, anticipando tematiche e problemi molto attuali, sottolineare l’importanza dell’indipendenza della politica dall’economia e, soprattutto, rimettere al centro la dignità della persona umana, sottraendola alle strette regole del mercato”.

Così la presidente dell’Assemblea legislativa regionale, Simonetta Saliera, in occasione della cerimonia che domani, primo marzo 2016, vedrà il Comune di Bologna inaugurare una piazzetta (via Zamboni, incrocio via Canonica, spazio antistante alla Chiesa di San Donato) intitolata alla memoria del celebre sociologo ed esponente della Democrazia Cristiana e dell'Ulivo. "I diritti dei deboli non devono mai diventare diritti deboli. La vita di una persona non può mai valere meno di un barile di petrolio’: sono parole sue- prosegue Saliera citando Ardigò- che l’illustre accademico volle che venissero lette dai famigliari al termine del suo funerale. Sono un testamento morale e politico che per tutti noi, Istituzioni in primo luogo, rappresentano un impegno per il presente e per il futuro”.

Post

18 Marzo 2019

Il ricordo di Marco Biagi

“Ricordare la figura, il pensiero e l’opera di Marco Biagi è un dovere civile per tutte le Istituzioni. Il suo barbaro omicidio ferisce ancora tutta Bologna, la nostra regione e il Paese e interroga le nostre coscienze. Il dolore per la sua morte non trova pace perché è stata assassinata una persona e inferto un colpo ai valori della democrazia, della tolleranza e del rispetto che sono alla base del nostro vivere comune e della coesione della nostra città”.

16 Marzo 2019

Al via i lavori per il Museo Presidio Ogr in Assemblea legislativa

La storia dell'Officina Grandi Riparazioni trova casa nell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna. Procedono infatti speditamente i lavori per realizzare il nuovo spazio espositivo dedicato alla storia dell’OGR di Bologna (oggi Officina Manutenzione Corrente) che dal luglio scorso ha lasciato la storica sede di Via Casarini per trasferirsi in via del Lazzaretto.