Post

23 Febbraio 2016

Vogliamo la verità per Giulio Regeni

Un minuto di silenzio per Giulio Regeni, il giornalista de Il Manifesto assassinato nei giorni scorsi in Egitto. L’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna, ha voluto così ricordare il giovane e chiedere verità sul motivo della tragedia.

“La verità non può cancellare il dolore. La verità non può sostituirsi alla giustizia, alla riparazione di un torto e alla punizione dei responsabili. La verità è un diritto: è un diritto di quel genitore che ha visto assassinare un proprio figlio, è il diritto di una nazione di vedere sicuri i propri cittadini quando sono all’estero. La verità – ha sottolineato nel suo intervento la Presidente dell’Assemblea Simonetta Saliera – non può far tornare a vivere chi è stato barbaramente assassinato, ma può lenire le ferite e soprattutto far sentire meno impotenti verso la disumanità di chi sa solo usare la barbarie e la violenza. Per questo, certa di interpretare il sentimento di tutti noi, l’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna chiede a gran voce si faccia tutta ciò che serve perché si arrivi ad avere la completa verità sull’omicidio di Giulio Regeni”.

Post

20 Marzo 2019

Museo Ogr in Assemblea legislativa, la lettera di Afeva

“Grazie Presidente Saliera: Lei ci ha riavvicinati alle istituzioni repubblicane, e ha dato un esempio di come ci si dovrebbe comportare quando si riveste una importante carica pubblica”. A pochi giorni dall’avvio dei lavori per la realizzazione del Museo Ogr nei locali dell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna e nel giorno in cui è iniziato il trasferimento dei reperti storici, la Cgil, l’Afeva (Associazione dei famigliari delle vittime dell’amianto) e l’Associazione Artecittà ringraziano la Presidente dell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna per il ruolo svolto nella salvaguardia del materiale della storica officina bolognese.

20 Marzo 2019

La Val di Zena si racconta in un volume

Dalla balena fossile di Gorgognano al tritone testato, dalla Grotta della Spipola alla Torre dell’Erede, passando per il Castello di Zena e la Pieve di Gorgognano.