Post

16 Febbraio 2016

Concittadini, studenti delle Laura Bassi protagonisti in Assemblea legislativa

I diritti umani, studenti protagonisti in Assemblea legislativa regionale.

Giovedì prossimo, 18 febbraio 2016, si terrà alla sala Guido Fanti dell'Assemblea legislativa regionale (via Aldo Moro 50), l’evento clou del progetto «Giornata della Memoria e dell'impegno per i diritti umani», che ha coinvolto gli studenti delle lassi quinte del Liceo Laura Bassi all’interno di Concittadini, attività di educazione curato dall’Assemblea. Questo il programma nel dettaglio: ore 9.30, apertura lavori (Simonetta Saliera, presidente Assemblea legislativa regionale e Claudia Castaldini, preside Liceo Laura Bassi); ore 10-11.30 «restituzioni» degli studenti e breve dibattito con gli esperti. Visione del video sul tema dei «Giusti» (segue dibattito con Anna Maria Samuelli, responsabile area didattica Gariwo); visione del video sull'Armenia (segue dibattito con Sargis Ghazaryan, ambasciatore della Repubblica armena in Italia); visione del video sul tema della «Shoah» (segue dibattito con Massimo Castoldi, direttore Fondazione della Memoria della Deportazione); visione del video sull'Argentina (segue dibattito con don Massimo Ruggiano, esperto dell'America Latina); visione del video sul Mediterraneo (segue dibattito con Emilio Drudi, «Agenzia Habeshia per la cooperazione allo sviluppo» e «Comitato Verità e Giustizia per i nuovi desaparecidos». Alle 12.30 conclusioni di Luca Alessandrini, dell'Istituto Parri per la storia e le memorie del 900. Il progetto, partito alla fine dello scorso anno, era strutturato in tre fasi. Nella prima è stato chiesto a ciascun consiglio di classe di scegliere uno tra i seguenti «percorsi»: «1915: Armenia»; «1935: Shoah»;1976: Argentina»; «2014: Mediterraneo» (così, ad esempio, le classi del Linguistico più facilmente hanno optato per il percorso dell'Argentina, mentre quelle del Liceo economico sociale hanno scelto quello di attualità, relativo all'immigrazione nel Mediterraneo). Tali percorsi sono poi stati approfonditi in quattro incontri a tema (l'elenco degli ospiti partecipanti agli incontri è stato variegato ed ha permesso ai ragazzi, adeguatamente preparati dai docenti curricolari, di apprezzare le testimonianze e gli approfondimenti proposti). Si è poi dato inizio alla seconda fase in cui una rappresentanza di ciascuna classe quinta ha incontrato, nell'Aula magna dell'istituto, la professoressa Anna Maria Samuelli, responsabile dell'area didattica della associazione «Gariwo. La foresta dei Giusti», per approfondire il tema dei «Giusti». Si apre ora la terza fase, con l'incontro conclusivo di giovedì 18 in via Aldo Moro 50 («InDifferenti. Giornata della Memoria e dell'impegno per i diritti umani: giovani ed eseperti in dialogo»), alla presenza di tutte le classi quinte e degli esperti dei vari ambiti. In questo incontro ciascun tema sarà presentato brevemente da alcuni studenti e al termine si aprirà una breve tavola rotonda moderata da Luca Alessandrini dell'Istituto storico Parri.

Post

21 Ottobre 2019

Solidarietà ai rider bolognesi licenziati via sms

"Il lavoro non è solo salario, ma dignità della persona umana: la drammatica vicenda dei riders bolognesi licenziati offende i valori stessi della nostra Costituzione".

18 Ottobre 2019

Successo per l'inaugurazione della mostra della Consulta fra le antiche arti bolognesi

“E’ una mostra chiara e semplice che dovrebbe essere molto presente nelle Istituzioni perché è un corso di formazione per la politica di oggi: guardandola si imparano molte cose e soprattutto come proseguire nella valorizzazione della nostra storia”.