Post

18 Dicembre 2015

Insieme all'Anci per vincere la sfida della legalità

La presidente dell’Assemblea legislativa regionale, Simonetta Saliera, e il presidente di Anci (Associazione nazionale Comuni italiani) Emilia-Romagna, Daniele Manca, hanno siglato nei giorni scorsi un Protocollo d’intesa per la promozione della legalità e della partecipazione.

Il Protocollo segna l’inizio di una stretta collaborazione in considerazione della convergenza delle finalità e delle esperienze maturate dalla Regione Emilia-Romagna e da Anci regionale in particolare nelle azioni per promuovere la democrazia partecipativa e per la qualificazione della pubblica amministrazione, al fine di favorire la trasparenza e la cittadinanza attiva, ma anche nelle azioni per la cooperazione interistituzionale e l’individuazione di efficaci strumenti per garantire la legalità, la regolarità e la sicurezza delle condizioni di lavoro. Assemblea legislativa e Anci sono concordi sulla necessità di avanzare proposte concrete volte ad adeguare gli attuali strumenti operativi e le ipotesi normative di revisione delle leggi vigenti, al fine di renderle maggiormente efficaci per il raggiungimento degli obiettivi di partecipazione, legalità, regolarità e sicurezza, ponendo particolare attenzione sulla complementarietà, sinergia ed armonizzazione delle norme nazionali con quelle regionali; e delle leggi regionali tra loro. Nel programma di lavoro, ampio spazio sarà dedicato alla definizione di programmi formativi, con azioni specifiche per la promozione della cultura della legalità e della cittadinanza attiva rivolte agli amministratori locali e ai funzionari degli enti locali. Il protocollo avrà una durata operativa di 2 anni.

Post

21 Ottobre 2019

Solidarietà ai rider bolognesi licenziati via sms

"Il lavoro non è solo salario, ma dignità della persona umana: la drammatica vicenda dei riders bolognesi licenziati offende i valori stessi della nostra Costituzione".

18 Ottobre 2019

Successo per l'inaugurazione della mostra della Consulta fra le antiche arti bolognesi

“E’ una mostra chiara e semplice che dovrebbe essere molto presente nelle Istituzioni perché è un corso di formazione per la politica di oggi: guardandola si imparano molte cose e soprattutto come proseguire nella valorizzazione della nostra storia”.