Post

7 Ottobre 2015

Per i diritti, per la libertà. Gemellaggio con il Cile nel ricordo dei martiti di Pinochet

Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna e Museo della Memoria di Santiago del Cile insieme per studiare e ricordare le vittime del golpe di Pinochet del 1973. Oggi, l’Ufficio di Presidente dell’Assemblea legislativa, ha approvato un’intesa di collaborazione con il Museo cileno che ha l’obiettivo di studiare, analizzare e divulgare i fatti relativi al golpe di cui fu vittima il presidente democraticamente eletto Salvador Allende.

“Dopo i fatti del 1973 molti cileni che fuggirono all’estero trovarono rifugio, aiuto e sostegno proprio in Emilia-Romagna e allo stesso tempo molti cittadini cileni dell’epoca avevano avi emiliano-romagnoli: per questi motivi – spiega Simonetta Saliera, Presidente dell’Assemblea legislativa regionale emiliano-romagnola – abbiamo deciso di rafforzare la collaborazione con il Museo della Memoria di Santiago del Cile, una delle massime autorità scientifiche e culturali in materia. Crediamo che le giovani generazioni abbiamo diritto a essere informate di quanto avvenne, di potersi creare degli anticorpi contro ogni pulsione autoritaria, antidemocratica e totalitaria. Chi non ricorda la propria storia ne è dannato a rivivere gli errori”. L’idea di iniziare, come già avviene con il Museo di Gerusalemme sul tema “Memoria della Shoah”, una collaborazione tra l’Assemblea regionale e il Museo di Santiago del Cile, è anche il frutto di un incontro, a cui oltre alla Presidente Saliera hanno partecipato il vicepresidente Fabio Rainieri e i consiglieri Luca Sabatini e Luciana Serri, avvenuto nei mesi scorsi proprio in viale Aldo Moro con una delegazione di cittadini cileni alcuni dei quali fuggirono in Italia negli anni ’70, altri parenti di vittime di Pinochet. “La Regione Emilia-Romagna ha sempre dimostrato una grande sensibilità su questo tema e la nuova collaborazione con il Museo de La Memoria è molto positiva e importante”, spiega Leonardo Barcelò, che arrivò nella nostra regione fuggendo alle persecuzioni del golpe di Pinochet. Un plauso alla collaborazione Assemblea-Museo cileno arriva da Fernando Ayala, ambasciatore del Cile in Italia. “Ritengo estremamente importante questa collaborazione fra istituzioni culturali italo-cilene, chiamate – scrive il diplomatico cileno in una lettera alla Presidente Saliera – a mantenere viva la memoria degli avvenimenti relativi al colpo di stato in Cile e degli anni che seguirono”.

Post

23 Agosto 2019

11 settembre di pace, Daoud Nassar racconta la sua storia

Può una fattoria coltivare la pace? Può un uomo che insegna a non odiare difendersi e superare le difficoltà? Può un uomo che vive nella terra più martoriata dai conflitti parlare di comprensione tra i popoli? Sembra utopia, ma la vita di Daoud Nassar dimostra che tutto questo è possibile: primo non sentirsi vittime, secondo non odiare i propri oppressori, terzo essere costruttore di pace.

22 Agosto 2019

Legambiente premia i vini bolognesi

I vini bolognesi conquistano la Festa di Legambiente. Nel corso della XXXI edizione di FestAmbiente, la tradizionale kermesse organizzata dalla più importante associazione ambientalista italiana, che si è svolto a Grosseto nel cuore dell'estate due aziende vinicole bolognesi hanno conquistato il podio iridato: si tratta della Tenuta Santa Cecilia di San Lazzaro di Savena che è stata premiata per il suo "pignoletto frizzante", e l'Azienda Tomisa sempre di San Lazzaro di Savena, premiata per il suo Barbera Emilia.