Post

27 Settembre 2015

La "memoria del futuro" passa da Burzanella di Camugnano

"Tenendo vivo l’esercizio della memoria, vogliamo evitare ai nostri figli le tragedie già vissute dai nostri padri.

Il ricordare Angelo e Ludovico Passini, Rutilio e Olindo Albertazzi, Renato Boatti, Ferruccio Boccato e Gino Conti, che fu l’unico a salvarsi, ci aiuta a fare i conti con la nostra storia. Nel secolo scorso abbiamo visto la brutalità, le coscienze di molti che si sono asservite al totalitarismo, il razzismo la negazione della dignità umana calpestata e umiliata, ma anche la nascita di nuove democrazie. Ma fare i conti ci fa rammentare anche chi non si è rassegnato, chi è emigrato e fuggito dalla guerra, chi ha combattuto con la lotta partigiana la mancanza di umanità degli eserciti tedeschi e mussoliniani. Non tutti i popoli europei lo hanno fatto". Così Simonetta Saliera, Presidente dell'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna, ha partecipato, questa mattina, alla commemorazione del settantunesimo anniversario dell'eccidio di Belpoggio di Burzanella, a Camugnano in provincia di Bologna. "Oggi, in un’Europa sognata e pensata nelle carceri di regime e come da Altiero Spinelli nel confino di Ventotene, di questa mancanza di riflessione sulla nostra storia ce ne accorgiamo amaramente. Ne sono la conferma: la tragedia del terrorismo internazionale, la religione assunta - sottolinea Saliera - a base giustificante dell’estremismo islamico che non riconosce l’altro, ma soprattutto troppi Stati europei che hanno dimenticato il loro passato ed erigono muri che sono dimostrazione dell’incapacità di capire se stessi e l’enorme fenomeno delle fughe dalla guerra insensata e le bibliche migrazioni che esse generano in popoli ridotti alla fame e alla miseria. E’ un futuro a cui non ci rassegniamo e che combatteremo con tutte le nostre possibilità di accoglienza, di rispetto, di aiuto che fu offerto a molti dei nostri padri". Alla cerimonia erano presenti, tra gli altri, gli eredi delle vittime della strage nazifascista di 71 anni fa oltre al sindaco di Camugnano Alfredo Del Moro, Vito Paticchia dell'Ibc e rappresentanti dell'Anpi e della Scuola di Pace di Monte Sole.

Post

17 Gennaio 2019

In Assemblea la tragedia delle vittime della Uno Bianca

Cosa si legge nelle carte del processo sulla vicenda della banda della Uno bianca? Qual è la verità storica e quella processuale? A parlarne agli studenti di conCittadini dell’Assemblea legislativa il sostituto procuratore di Bologna, Valter Giovannini, in un incontro organizzato lunedì prossimo, 21 gennaio, alle ore 9.30 nell’aula magna della Regione in viale Aldo Moro 30.

17 Gennaio 2019

Barbarie sotto le Due Torri

Dopo la promulgazione delle leggi razziali i cittadini italiani di religione ebraica divennero italiani perseguitati in patria.Furono schedati dalle autorità del loro Paese che prepararono la strada ai rastrellamenti, alle deportazioni e allo sterminio.