Post

9 Luglio 2015

In Europa, a difesa dei nostri prodotti Dop e Igp

Il Comitato delle Regioni ha approvato, in seduta plenaria, gli emendamenti che ho presentato in merito all’alimentazione sostenibili (a favore delle produzioni DOP e IGP) e quelli sulla politica europea di vicinato.

In particolare la risoluzione sull’Alimentazione sostenibile (primo firmatario Saliera co-firmato da Ardizzone, Besozzi, Cattaneo, D'Attis, Iacop, Pastacci, Scalzo) osserva che la produzione alimentare locale, in particolare quella dei prodotti agroalimentari di qualità certificata DOP e IPG con i loro standard di eccellenza definiti da rigorosi disciplinari di produzione, non solo è un obiettivo imprescindibile e crea nuovi posti di lavoro a livello locale e nuove competenze, ma può anche contribuire allo sviluppo economico e sociale delle nostre regioni, impedendo i flussi demografici che determinano uno spopolamento, o anche un'eccessiva pressione demografica urbana. Motivazione: Tra le produzioni locali è doveroso menzionare quelle con certificazione di qualità, le quali sono sottoposte ad un sistema di controllo delle tecniche produttive e dei parametri di qualità e possono essere riconosciute come eccellenze. Questo emendamento é stato sostenuto dal tutto il gruppo socialista che ne ha accolto la motivazione. Nella sua veste di unico membro italiano della CORLEAP ho desiderato proporre questi emendamenti a favore della formazione dei funzionari dei paesi appartenenti alla Politica eurpea di vicinato della riforma della PA dei paesi appartenenti alla Politica eurpeaa di vicinato con una particolare attenzione alle giovani generazioni.

Post

17 Gennaio 2019

In Assemblea la tragedia delle vittime della Uno Bianca

Cosa si legge nelle carte del processo sulla vicenda della banda della Uno bianca? Qual è la verità storica e quella processuale? A parlarne agli studenti di conCittadini dell’Assemblea legislativa il sostituto procuratore di Bologna, Valter Giovannini, in un incontro organizzato lunedì prossimo, 21 gennaio, alle ore 9.30 nell’aula magna della Regione in viale Aldo Moro 30.

17 Gennaio 2019

Barbarie sotto le Due Torri

Dopo la promulgazione delle leggi razziali i cittadini italiani di religione ebraica divennero italiani perseguitati in patria.Furono schedati dalle autorità del loro Paese che prepararono la strada ai rastrellamenti, alle deportazioni e allo sterminio.