Post

7 Luglio 2015

All'Istituto Cavazza per premiare i nuovi telefonisti

L’Istituto Cavazza conferma il valore della collaborazione tra Istituzioni e l’importanza della formazione per garantire diritti a tutti i cittadini, a partire da quella al lavoro.

Questa mattina, in rappresentanza dell'Assemblea legislativa regionale, ho partecipato alla cerimonia tenutasi all’Istituto Cavazza di Bologna, per la consegna dei diplomi ai 29 studenti (provenienti da tutta Italia) che, nel corso del 2014, hanno partecipato ai corsi di formazione di centralinisti telefonici non vedenti e ipovedenti. E’ dal 1983 che l’Istituto Cavazza fa corsi di questo tipo: sono stati diplomati circa 500 giovani non vedenti e ipovedenti di ambo i sessi che hanno trovato occupazione in percentuali vicine al 100 per 100. La didattica del corso riguarda l'insegnamento di telefonia, centralino, etica professionale, legislazione, lingua inglese, lingua francese, applicazioni informatiche, orientamento e mobilità. Il corso ha una durata di 1200 ore annue e si svolge in genere da marzo a dicembre. La parte didattica del corso è finanziata interamente dal sistema di formazione della Regione Emilia-Romagna; la parte residenziale è a carico delle strutture territoriali di provenienza e in parte delle famiglie.

Post

23 Agosto 2019

11 settembre di pace, Daoud Nassar racconta la sua storia

Può una fattoria coltivare la pace? Può un uomo che insegna a non odiare difendersi e superare le difficoltà? Può un uomo che vive nella terra più martoriata dai conflitti parlare di comprensione tra i popoli? Sembra utopia, ma la vita di Daoud Nassar dimostra che tutto questo è possibile: primo non sentirsi vittime, secondo non odiare i propri oppressori, terzo essere costruttore di pace.

22 Agosto 2019

Legambiente premia i vini bolognesi

I vini bolognesi conquistano la Festa di Legambiente. Nel corso della XXXI edizione di FestAmbiente, la tradizionale kermesse organizzata dalla più importante associazione ambientalista italiana, che si è svolto a Grosseto nel cuore dell'estate due aziende vinicole bolognesi hanno conquistato il podio iridato: si tratta della Tenuta Santa Cecilia di San Lazzaro di Savena che è stata premiata per il suo "pignoletto frizzante", e l'Azienda Tomisa sempre di San Lazzaro di Savena, premiata per il suo Barbera Emilia.