Post

26 Giugno 2015

Domani il 35° Anniversario di Ustica. Vogliamo tutta la verità

Domani mattina, sabato 27 giugno, Simonetta Saliera, presidente dell’Assemblea legislativa regionale, parteciperà alla cerimonia ufficiale in occasione del 35^ anniversario della Strage di Ustica, prevista della sede del Comune a Bologna.

“In questi anni- afferma Saliera- la Regione Emilia-Romagna in generale e l’Assemblea legislativa in particolare hanno sostenuto e incentivato le attività dell’Associazione dei famigliari delle vittime, partendo dal coinvolgimento degli studenti e degli artisti al fine di promuovere, attraverso il teatro, l’impegno civile della memoria, che rappresenta un dovere quotidiano”. Un dovere, prosegue la presidente dell’Assemblea legislativa, “che va di pari passo con l’impegno di tutti noi nel chiedere che su fatti come questo, che così tanto hanno ferito la nostra coscienza civile, sia fatta completa luce. Per arrivare ad avere la verità, tutta la verità”. L’appuntamento è previsto a partire dalle ore 11 a Palazzo d’Accursio. Oltre alla presidente Saliera, sono previsti gli interventi di Daria Bonfietti, presidente dell’Associazione dei famigliari delle Vittime di Ustica, Virginio Merola, sindaco di Bologna, la presidente della commissione Giustizia della Camera, Donatella Ferranti, e Maria Cirone, in rappresentanza dell'Assemblea regionale siciliana.

Post

20 Novembre 2019

Solidarietà a Silvia Benaglia

"Mistificazione della realtà, violenza verbale, intimidazioni, aggressività non possono più fare parte del nostro sistema democratico, non si può pensare di intimidire attraverso fake news chi manifesta la propria libertà di espressione. 

18 Novembre 2019

Il professor Mattei dona la sua "Matilde di Canossa" all'Assemblea legislativa

“La Presidente Simonetta Saliera ha recuperato il legame tra Istituzione e arte: facendo un’attività estetica ha in realtà fatto un’attività etica visto che attraverso arte e cultura ha dato un cuore che batte a un contenitore burocratico e amministrativo come tutti noi pensavamo che fosse la Regione prima di visitare l’Assemblea e le opere in essa esposte”.