Post

19 Giugno 2015

La storia dei celti torna a vivere a Monte Bibele

Taglio del nastro a Monte Bibele, l’importante sito archeologico dell’Appennino bolognese dove, grazie al contributo dei fondi europei e regionali, è stato ricostruito un villaggio celtico.

L’appuntamento è per domani pomeriggio alle ore 15,30 quando il sindaco di Marzabotto Pierdante Spadoni e Simonetta Saliera, presidente dell’Assemblea legislativa regionale, inaugureranno il nuovo centro servizi che completa l’intera opera di interesse archeologico. Infatti, grazie ai fondi della programmazione europea Por Fesr 2007-2013, a Monte Bibele è stata recuperato un insediamento celtico che, dopo un serio intervento archeologico, ha portato a ricostruire le capanne celtiche e l’intero villaggio, ora visitabile da privati e scolaresche. “Con il centro servizi si completa un opera di valorizzazione del nostro Appennino, ci saranno attività collegate con il Museo di Monterenzio: questo è il frutto della collaborazione tra la Regione Emilia-Romagna e i Comuni dell’Unione Valle Savena e Idice che hanno agito in piena sintonia e lavoro comune”, spiega Saliera che ricorda come “la tutela del territorio, la sua valorizzazione culturale rientra a pieno nell’attività della Regione”. Il programma della giornata prevede un primo ritrovo al Museo Archeologico di Monterenzio alle ore 9,30 con successiva visita al nuovo allestimento delle sale espositive e visita al sito archeologico di Monte Bibele, sopralluogo all’area archeologico e al Centro servizi. Alle 15,30 ci sarà l’inaugurazione ufficiale del nuovo Centro Servizi a Monte Bibele.

Post

19 Settembre 2019

Commemorazioni partigiane

“Gli eccidi di Ronchidos e di Burzanella rappresentano due delle pagine più drammatiche della nostra storia: i questi giorni, quando il pensiero va a chi non c’è più, noi abbiamo l’obbligo di continuare a coltivare i germogli della memoria perché l’orrore che è avvenuto non trovi mai un oblio in cui rimettere radici”.

18 Settembre 2019

Gli scalpellini di Montovolo in Assemblea legislativa

Gli scalpellini di Montovolo conquistano l'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna.