Post

29 Maggio 2015

Torna la Bologna-Raticosa, tre giorni con le auto d'altri tempi

Una cronoscalata d'altri tempi, che fra 'stop and go' raggiunge quest'anno la 30esima edizione.

Torna la Bologna-Raticosa, la gara automobilistica divenuta epica negli anni '50, al pari (o quasi) con la Mille miglia, e che dal 2001 è tornata a far risuonare le curve tra Pianoro e Livergnano del rombo dei motori di auto come Lotus, Jaguar, Alfa Romeo Giulia, Lancia Fulvia e Fiat Abarth. Per tre giorni (5, 6 e 7 giugno) la provinciale della Futa sarà dunque il teatro della corsa che oggi vale per il Campionato italiano della montagna per auto storiche, unica tappa emiliano-romagnola. Venerdì 5 al pomeriggio e sabato 6 al mattino sono in programma le verifiche tecniche e sportive, sabato pomeriggio le prove ufficiali e domenica mattina la gara, in due manches, a partire dalle 10. Per festeggiare la 30esima edizione, è stato deciso di fare uno strappo alla regola e tra i 98 team in gara sono state ammesse anche 10 auto moderne. La Bologna-Raticosa è stata presentata oggi in conferenza stampa in Regione dalla presidente dell'Assemblea legislativa, Simonetta Saliera, che da sindaco di Pianoro nel 2001 sposò e diede il suo appoggio per il ritorno della competizione organizzata da Francesco Amante, presidente della scuderia "Bologna corse". "L'auto sta nel Dna della nostra regione", sottolinea Saliera. "Per noi è un orgoglio poter ospitare di nuovo questa gara- afferma l'assessore allo Sport del Comune di Bologna, Luca Rizzo Nervo - è un appuntamento spettacolare e imperdibile per tutti gli appassionati di motori".

Post

20 Marzo 2019

Museo Ogr in Assemblea legislativa, la lettera di Afeva

“Grazie Presidente Saliera: Lei ci ha riavvicinati alle istituzioni repubblicane, e ha dato un esempio di come ci si dovrebbe comportare quando si riveste una importante carica pubblica”. A pochi giorni dall’avvio dei lavori per la realizzazione del Museo Ogr nei locali dell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna e nel giorno in cui è iniziato il trasferimento dei reperti storici, la Cgil, l’Afeva (Associazione dei famigliari delle vittime dell’amianto) e l’Associazione Artecittà ringraziano la Presidente dell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna per il ruolo svolto nella salvaguardia del materiale della storica officina bolognese.

20 Marzo 2019

La Val di Zena si racconta in un volume

Dalla balena fossile di Gorgognano al tritone testato, dalla Grotta della Spipola alla Torre dell’Erede, passando per il Castello di Zena e la Pieve di Gorgognano.