Post

20 Maggio 2015

L'Assemblea e la partecipazione

Porte aperte alla società civile. L'Ufficio di presidenza dell'Assemblea legislativa ha dato il via libera al nuovo elenco dei soggetti - in tutto 325 (15 in più rispetto al precedente) - iscritti all'Albo generale delle associazioni per la partecipazione al procedimento legislativo e alla definizione degli indirizzi politico programmatici.

L'Albo, previsto dallo Statuto regionale, è stato istituito nel 2007 e viene rinnovato all'inizio di ogni nuova legislatura. L'ampia adesione delle realtà regionali che, con l'iscrizione all'Albo, hanno manifestato la volontà di partecipare al procedimento legislativo è segno di interesse e grande vitalità del nostro tessuto socio-economico. Constatiamo con soddisfazione l'apertura alla partecipazione di tanti soggetti impegnati nei territori. Il loro ruolo di interlocutori delle commissioni assembleari rappresenta una ricchezza per tutta la Regione e per l'Assemblea legislativa, e un ulteriore sprone a creare condizioni sempre più efficaci per il confronto e la partecipazione della società civile. Le 325 associazioni che si sono attualmente iscritte all'Albo sono suddivise tra una o più commissioni assembleari a seconda delle materie di competenza. Le associazioni presenti nell'Albo sono realtà operanti sul territorio regionale con finalità d'interesse generale che intendono essere coinvolte nel procedimento legislativo. Potranno quindi partecipare alle varie forme di consultazione previste dal Regolamento dell’Assemblea legislativa (pubbliche udienze conoscitive, audizioni, incontri specifici, consultazioni telematiche) e far pervenire alle stesse commissioni osservazioni, proposte e richieste di essere ascoltate su temi di loro interesse oggetto di provvedimenti da parte dell'Assemblea legislativa. La commissione che conta il maggior numero di adesioni è quella Cultura, scuola, formazione lavoro sport (232), a seguire la Politiche per la salute e politiche sociali (200), mentre la commissione Territorio Ambiente e Mobilità registra 128 associazioni, la commissione Politiche economiche 109, la commissione Bilancio, Affari generali e istituzionali 93 e la commissione Parità e diritti 58. Nell'elenco figurano le più diverse realtà associative: in particolare, circa 60 associazioni di categoria e120 associazioni culturali, sportive e ricreative. Si aggiunge un'altra sessantina di associazioni che operano nel sociale, circa 30 associazioni ambientaliste e 20 realtà che si occupano di parità e lotta alla violenza contro le donne. Ci sono poi 6 associazioni dei consumatori e un'altra trentina di realtà varie. L'Albo rimane uno strumento aperto. Dopo la prima compilazione è infatti prevista la possibilità di iscriversi per le associazioni che presentino richiesta entro il 30 novembre e il 31 maggio di ogni anno, iscrizione che diventerà effettiva entro i trenta giorni successivi. Ai fini dell’iscrizione sono considerate “associazioni” tutte le organizzazioni costituite con atto scritto, secondo i requisiti previsti nell’articolo 16 del Codice civile, che operino nel territorio regionale per perseguire finalità d’interesse generale, esplicitate nello statuto. L'Albo è pubblicato sul sito dell'Assemblea legislativa al link : http://www.assemblea.emr.it/attivita-legislativa/albo-generale-delle-associazioni-ex-art.-19-statuto

Post

22 Giugno 2019

Legge contro l'omotransnegatività il 9 luglio calendarizzata in Assemblea legislativa

Salvo diversa decisione della Conferenza dei Capigruppo, la legge contro l'omotransnegatività è calendarizzata al primo punto della seduta dell'Assemblea legislativa del 9 luglio prossimo.

20 Giugno 2019

Le storie di Miriam

“Le storie di Miriam” diventano un libro grazie all’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna. E sono consultabili in tutte le Biblioteche aderenti all’Istituzione Biblioteche di Bologna. Miriam è Miriam Ridolfi, una raffinata signora sulla settantina che il 2 agosto 1980 era stata da pochi giorni nominata assessore al Comune di Bologna.