Post

7 Marzo 2015

Al Minghetti per un 8 marzo un po' particolare

Un 8 marzo particolare, quello di ques'tanno. Questa mattina, in vista della festa della donna, era al liceo Minghetti di Bologna per confrontarci con gli studenti sulla violenza alle bambine e alle donne.

All'incontro, svolto con la collaborazione dell'Unicef, c'erano preside del Minghetti Fabio Gambetti, il portavoce di Unicef Italia Andrea Iacomini, Maurizia Migliori per l'Usr, la penalista Barbara Spinelli, autrice di libri sulla violenza alle donne. Le ragazze del Minghetti hanno girato due video sull'argomento. Vogliamo celebrare la festa delle donne con gioia per riflettere orgogliosamente sul cammino fatto da quante ci hanno precedute, lasciandoci un'eredita' carica di responsabilita'. L'Assemblea legislativa vuole sostenere e accompagnare progetti di formazione nell'ambito scolastico e per me quella di oggi e' una occasione importante per confrontarmi con chi e' a scuola, che deve essere il punto di riferimento fondamentale perche' e' attraverso l'istruzione e la cultura che le bambine e le ragazze possono essere libere. Investire nella scuola significa dare alle piu' giovani l'opportunita' di esercitare una opzione sulla propria vita, su se stesse. Significa dar loro la liberta', e la liberta' si raggiunge attraverso la capacita' di aprire il proprio mondo. In questo senso Malala, la ragazza che ha ricevuto il Premio Nobel per la pace per la sua battaglia per il diritto all'istruzione delle donne, e' un simbolo, un esempio. Iacomini di Unicef Italia ha voluto dedicare l'8 marzo alle bambine libiche. Qual e' il loro destino? Il grande problema del futuro sara' la violenza sulle bambine, in moltissime parti del mondo.

Post

22 Giugno 2019

Legge contro l'omotransnegatività il 9 luglio calendarizzata in Assemblea legislativa

Salvo diversa decisione della Conferenza dei Capigruppo, la legge contro l'omotransnegatività è calendarizzata al primo punto della seduta dell'Assemblea legislativa del 9 luglio prossimo.

20 Giugno 2019

Le storie di Miriam

“Le storie di Miriam” diventano un libro grazie all’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna. E sono consultabili in tutte le Biblioteche aderenti all’Istituzione Biblioteche di Bologna. Miriam è Miriam Ridolfi, una raffinata signora sulla settantina che il 2 agosto 1980 era stata da pochi giorni nominata assessore al Comune di Bologna.