Post

6 Marzo 2015

8 marzo, la dignità della persona in scena al Minghetti

Sconfiggere la violenza sulle bambine e sulle donne con l’istruzione. Un tema, quello della cultura contro la violenza e la sopraffazione, sul quale domani ci confronteremo con i ragazzi, in particolare gli studenti del Liceo classico Minghetti di Bologna, dove, sabato 7 marzo (dalle 10.30 alle 12.15) si terrà un incontro-dibattito, aperto alla stampa e agli organi di informazione, promosso dall’Assemblea legislativa regionale, l’Unicef e lo stesso liceo felsineo.

Ad aprire la mattinata, insieme a me, ci saranno il preside del Minghetti, Fabio Gambetti e Maurizia Migliori, in rappresentanza dell’Ufficio scolastico regionale. Seguirà la proiezione di video a cura di Unicef e di un video autoprodotto da alcune studentesse del Liceo Minghetti (Elena Tubertini, Cristina Iliescu, Giulia Dalla Casa, Maddalena Taddia, Elena Berti e Chiara Gasperini) nell’ambito del progetto Alice, e la testimonianza di Barbara Spinelli, avvocato penalista e autrice di libri contro la violenza sulle donne. Dopo gli interventi e il dibattito con gli studenti, l’intervento di Andrea Iacomini, di Unicef Italia. L’incontro sarà trasmesso in diretta streaming sul sito dell’Assemblea legislativa (www.assemblea.emr.it). L’iniziativa punta sulla forza e la coscienza dei giovani per opporsi alla violenza contro le bambine e le donne, attraverso dialogo, confronto, crescita, responsabilità, comunicazione, testimonianza e scambio intergenerazionale, affinché il dibattito con i ragazzi e le ragazze diventi un investimento formativo per i più giovani e, anche, un insegnamento per gli adulti.

Post

15 Gennaio 2019

Cordoglio per la morte del Sindaco di Danzica

"Con dolore esprimo le più sentite condoglianze alla famiglia di Pawel Adamowicz, uomo libero ed antifascista, e all'intera città di Danzica di cui per sei mandati è stato stimato ed amato sindaco".

13 Gennaio 2019

Saluto alla comunità orotodossa bolognese per i suoi 45 anni in città

"Dobbiamo lavorare tutti insieme per costruire un mondo migliore, di lavoro, di pace e di giustizia. Le religioni sono molto importanti quando operano in un quadro di amore e di reciproco rispetto".