Post

12 Settembre 2014

Saliera: al via la riqualificazione dell'ex Bat di Bologna

Al via la bonifica e la riqualificazione della zona ex Bat di Bologna, la zona tra via Ferrarese e via Stalingrado che ospitava la Manifattura Tabacchi. La Regione Emilia-Romagna, infatti, sta procendo con la gara per i lavori di demolizione e di bonifica degli spazi dell’ex Manifattura Tabacchi di Bologna, in modo da metterli più in sicurezza, bonificare e aumentare così il decoro della zona.

“Stiamo mantenendo gli impegni presi: l’affidamento dei lavori di demolizione è il primo passo per la realizzazione del nuovo Tecnopolo di Bologna, uno dei volani della ripresa di Bologna e dell’intera regione con ricadute positive per le imprese e l’occupazione della nostra città”, spiega Simonetta Saliera, vicepresidente della Regione Emilia-Romagna. Il Servizio Patrimonio della Regione, infatti, ha inviato alle aziende specializzate in opere di demolizione e bonifica, le lettere di invito a formulare offerte per partecipare a questi lavori indicando anche le relative norme di gara e modelli correlati. Le offerte dovranno pervenire entro i primi giorni di ottobre e poi, entro fine ottobre, dopo le verifiche di legge, si procederà ad affidare i lavori alla ditta vincitrice in modo da demolire in tempi rapidi gli edifici attualmente fatiscenti. Il costo complessivo dell’operazione si aggira su circa 185.000 euro (abbattimento e smaltimento, le gare non saranno al massimo ribasso). “Il nostro impegno è sempre rivolto a cercare le risposte ai problemi e di non limitarsi né ad annunci, né a fomentare paura e fobia nella popolazione”, insiste Saliera che ricorda come siano già partite anche le procedure per la realizzazione del primo stralcio del Tecnopolo vero e proprio. Parallelamente alla fase delle demolizioni, infatti, la Regione ha già avviato altre due gare: l’affidamento dello studio ambientale e la validazione del progetto del Tecnopolo. Gare con tempi certi e circostanziati che permetteranno di avviare quanto prima la costruzione del Tecnopolo di Bologna. “Il primo stralcio della nuova Manifattura Tabacchi viene realizzato con risorse economiche tutte regionali, in collaborazione con Università, Enea, Ior e i laboratori Arpa per un importo complessivo di lavori che supera i 58 milioni di euro: saranno realizzati incubatori per start up, ricerca scientifica e tecnologica e un centro ricerche sui fenomeni sismici e le loro conseguenze”, sottolinea Saliera.

 

Post

21 Novembre 2019

No alla violenza contro le donne

"La violenza sulle donne è il più odioso dei crimini.

21 Novembre 2019

Natale in Assemblea legislativa 2019

Presepe, albero e coro.