Post

21 Dicembre 2020

Cipressi di Montecalvo, raccolti i primi 5.700 euro per iniziare i lavori

Il primo passo è stato fatto: grazie alla generosità di tanti cittadini sono stati raccolti i 5.700 euro necessari per iniziare i lavori di messa in sicurezza dei “cipressi di Montecalvo”, i 40 alberi storici monumentali che da 200 anni accompagnano i visitatori alla parrocchia di San Giovanni Battista, alle porte di Pianoro.

Si tratta di un’antica chiesa con annessa casa parrocchiale che vent’anni fa, investendo la quasi totalità del patrimonio personale, Don Lorenzoni ha rimesso a nuovo riportandola agli antichi splendori.


Lo scorso autunno, dopo l’appello lanciato dal sacerdote e da Saliera (già sindaco di Pianoro e già Presidente dell’Assemblea legislativa regionale), un accurato studio condotto dall’Ente Parco Emilia-Orientale presieduto da Sandro Ceccoli, aveva appurato la necessità di interventi di consolidamento e di manutenzione agli imponenti cipressi a cui proprio dalle colonne del Carlino Marco Poli ha dedicato un appassionato cammeo.

Per raccogliere la cifra necessaria, quantificata 5.000 euro, è partita una gara di solidarietà: volantinaggio, concerto natalizio, raccolta porta a porta. E così, dopo due mesi dal primo appello il cuore di Bologna ha fatto il resto. Da luglio scorso, poi, è depositata alla Regione Emilia-Romagna la richiesta di iscrivere i cipressi di Montecalvo nell’elenco degli alberi monumentali storici.

“Ringraziamo tutti coloro che hanno donato e un abbraccio particolare va a Don Lorenzo Lorenzoni e Simonetta Saliera che non hanno lesinato energie, passione e impegno per salvare un pezzo importante della nostra storia. Grazie anche per la loro vicinanza a Marco Poli che ha raccontato la storia dei cipressi  e a ‘Il Resto del Carlino’ che ha fatto conoscere la storia dei nostri cipressi e dell’impegno per salvarli”, spiegano dal Comitato Amici dei Cipressi di Montecalvo una volta appresa la notizia del raggiungimento della cifra necessaria all’avvio dei primi lavori.


Post

22 Ottobre 2021

Cordoglio per la scomparsa di Don Luciano

“La scomparsa di Don Luciano, già parroco di Pianoro Vecchia e Livergnano, è motivo di dolore e di forte dispiacere. Ai suoi famigliari, alla Chiesa di Bologna e a tutti coloro che lo hanno conosciuto e apprezzato il suo impegno di sacerdote vanno le mie più sentite condoglianze. Ci conoscevamo bene, amava ed era un gran conoscitore di musica in particolare d'organo e aveva una innata curiosità di conoscere il mondo in profondità tanto da studiare diverse lingue come il russo proprio per capire a fondo le persone, la loro vita e le loro profondità. Le nostre zuppette alle 23 di sera erano farcite di musica, pittura antica e racconti di vite nei diversi mondi”.

12 Ottobre 2021

Cordoglio per la scomparsa di Sante Tura

"Scienziato di grande livello, medico di stimato valore. Con Sante Tura scompare uno dei bolognesi più illustri, capace di essere appassionato pioniere nel campo della ricerca".