Post

29 Novembre 2019

Successo per la nuova edizione di Concittadini

Quasi 60.000 persone coinvolte, di cui 48.009 studenti di scuole di ogni ordine e grado, per un totale di 124 progetti. 

Un incremento della partecipazione di oltre il 40% rispetto all’anno precedente. I numeri parlano chiaro: l’edizione di 2019-2020 di Concittadini, la  diffusa comunità di pratica che vede protagonisti le scuole, i formatori, gli Enti locali e il mondo dell’associazionismo, il grande laboratorio di educazione alla cittadinanza e alla partecipazione consapevole, promossi dall’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna, segnano un successo con dati record.

“Difendere e promuovere i valori della Costituzione italiana, contribuire affinché i nostri studenti di sentano parte di una comunità è uno dei doveri e degli obiettivi dell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna: Concittadini contribuisce in modo determinante a raggiungere le mete che ci siamo prefissati”, spiega Simonetta Saliera, Presidente del Parlamento regionale, che ringrazia tutti coloro che (dipendenti regionali, studenti e docenti, famiglie, esponenti di associazioni e volontari) rendono possibile il lavoro di Concittadini.

Nell’edizione in corso, Concittadini permetterà la realizzazione di 124 progetti (con un incremento del 22% rispetto al 2018-2019), coinvolgendo 47.833 ragazzi (+34,88%) e 8.342 adulti (+50,82%). “Concittadini si conferma così come un volano capace di favorire i processi di partecipazione e il senso di responsabilità sociale, civile e culturale delle giovani generazioni ottimizzando e valorizzando un esteso patrimonio formativo e di impegno civico e di far convergere sul comune obiettivo di rappresentare una democrazia solida e vitale una molteplicità di soggetti, espressione delle istituzioni e della società civile ”, sottolinea Saliera.

 

Post

22 Ottobre 2021

Cordoglio per la scomparsa di Don Luciano

“La scomparsa di Don Luciano, già parroco di Pianoro Vecchia e Livergnano, è motivo di dolore e di forte dispiacere. Ai suoi famigliari, alla Chiesa di Bologna e a tutti coloro che lo hanno conosciuto e apprezzato il suo impegno di sacerdote vanno le mie più sentite condoglianze. Ci conoscevamo bene, amava ed era un gran conoscitore di musica in particolare d'organo e aveva una innata curiosità di conoscere il mondo in profondità tanto da studiare diverse lingue come il russo proprio per capire a fondo le persone, la loro vita e le loro profondità. Le nostre zuppette alle 23 di sera erano farcite di musica, pittura antica e racconti di vite nei diversi mondi”.

12 Ottobre 2021

Cordoglio per la scomparsa di Sante Tura

"Scienziato di grande livello, medico di stimato valore. Con Sante Tura scompare uno dei bolognesi più illustri, capace di essere appassionato pioniere nel campo della ricerca".