Post

18 Novembre 2019

Il professor Mattei dona la sua "Matilde di Canossa" all'Assemblea legislativa

“La Presidente Simonetta Saliera ha recuperato il legame tra Istituzione e arte: facendo un’attività estetica ha in realtà fatto un’attività etica visto che attraverso arte e cultura ha dato un cuore che batte a un contenitore burocratico e amministrativo come tutti noi pensavamo che fosse la Regione prima di visitare l’Assemblea e le opere in essa esposte”. 

Con queste motivazioni Luigi Enzo Mattei, "lo scultore dei Papi", ha donato all'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna una sua opera di terracotta raffigurante Matilde di Canossa. L'opera è stata esposta in maniera permanente nei locali del Parlamento di viale Aldo Moro. Mattei, autore tra le altre opere della "Porta Santa" di Santa Maria Maggiore a Roma realizzata per volontà di Papa Giovanni Paolo II in occasione del Giubileo del 2000, era intervenuto lo scorso ottobre all'inaugurazione della mostra dedicata alle Antiche Istituzioni bolognesi allestita proprio in Assemblea legislativa. "In quell'occasione ho potuto ammirare la svolta imposta in questi anni dalla Presidente Saliera che ha ridato lustro e dignità all'Istituzione, da qui - spiega Mattei - la decisione di contribuire anche io con una donazione, "Matilde" appunto".

Dal canto suo la Presidente Saliera ha ringraziato il professor Mattei per la sensibilità e l'alto senso delle Istituzioni e del bene comune. 

Post

23 Gennaio 2020

Apertura straordinaria per ArteFiera in Assemblea legislativa

Apertura straordinaria dell'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna per ArteFiera-ArtCity. 

20 Gennaio 2020

Giornata Memoria 2020: "Dopo la barbarie. Il difficile rientro"

Prima la persecuzione, poi la beffa. Prima l’annichilimento nel lager, poi il perdersi nei meandri di una burocrazia che non voleva minimamente affrontare il tema del post Shoah. Tra pratiche perse e finte rassicurazioni di rito. Tra faldoni alla ricerca del giusto ufficio a cui essere assegnati e un Paese che voleva dimenticare, archiviare per tornare al solito tran tran.