Post

12 Novembre 2019

Patto di amicizia tra l'Assemblea legislativa regionale e il popolo curdo

L’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna si conferma al fianco del popolo curdo. 

In questi mesi segnati dalla tragedia della calvario dei curdi in Turchia, la Presidente del Parlamento regionale dell’Emilia-Romagna Simonetta Saliera e la sua omologa della “Regione autonoma del Kurdistan (in Iraq)” Rewaz Fai q Hussein, hanno sottoscritto un “Patto di amicizia” tra le rispettive istituzioni volto a rafforzare la reciproca conoscenza e cooperazione all’insegna della salvaguardia della libertà e della solidarietà, della salvaguardia dell’identità etnica, religiosa, culturale, sociale, linguistica e storica attraverso la reciproca collaborazione su temi come impegno per il rispetto dei diritti umani delle minoranze religiose, valorizzazione del patrimonio artistico e naturale, impegno per investimenti e ricostruzione a partire dal settore agricolo. “Sul dramma del popolo curdo non devono calare il silenzio e l’oblio: la nostra Regione conferma i propri valori di democrazia e di impegno a fianco dei popoli che soffrono”, spiega Saliera che lo scorso 12 ottobre aveva partecipato alla manifestazione organizzata a Bologna dal “Comitato di solidarietà del Rovaja in Europa”. “Da tempo – sottolinea la Presidente - abbiamo un rapporto di collaborazione e di impegno con l’Istituto di cultura curdo in Italia proprio per far conoscere il dramma che da secoli colpisce questo popolo e le tante responsabilità che anche l’Occidente ha in questa vicenda”. Apprezzamento per il “Patto di amicizia” sottoscritto dalle Presidenti Saliera e Rewaz Fai q Hussein è stato espresso da Soran Ahmad, presidente dell'istituto di cultura kurda in Italia, e da David Isamaden, rappresentante dei curdi a Bologna, che hanno ringraziato la Presidente Saliera per il suo impegno e la sua sensibilità. “Ringrazio la presidente Saliera per questo importante protocollo di intesa e di Amicizia con il popolo Curdo, in questo momento difficile per il nostro popolo assume un significato molto importante”, spiega Isamaden.

Post

22 Ottobre 2021

Cordoglio per la scomparsa di Don Luciano

“La scomparsa di Don Luciano, già parroco di Pianoro Vecchia e Livergnano, è motivo di dolore e di forte dispiacere. Ai suoi famigliari, alla Chiesa di Bologna e a tutti coloro che lo hanno conosciuto e apprezzato il suo impegno di sacerdote vanno le mie più sentite condoglianze. Ci conoscevamo bene, amava ed era un gran conoscitore di musica in particolare d'organo e aveva una innata curiosità di conoscere il mondo in profondità tanto da studiare diverse lingue come il russo proprio per capire a fondo le persone, la loro vita e le loro profondità. Le nostre zuppette alle 23 di sera erano farcite di musica, pittura antica e racconti di vite nei diversi mondi”.

12 Ottobre 2021

Cordoglio per la scomparsa di Sante Tura

"Scienziato di grande livello, medico di stimato valore. Con Sante Tura scompare uno dei bolognesi più illustri, capace di essere appassionato pioniere nel campo della ricerca".