Post

23 Ottobre 2019

Al via la quarta edizione di Parchi in Assemblea legislativa

Dalla salamandra con gli occhiali alle “vette” del Corno alle scale. 

Dai cinghiali al microcosmo fluviale del Po. Torna, per il quarto anno consecutivo, “Parchi in Assemblea legislativa”, il percorso di educazione alla biodiversità frutto della collaborazione tra l’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna e gli Enti gestori dei Parchi regionali Emilia Centrale, Emilia Orientale, Delta del Po. Le scuole interessate potranno scegliere tra 20 lezioni, la prima il 14 novembre prossimo, l’ultima il 23 aprile 2020.  “Il corso è rivolto alle scuole primarie e secondarie di I e II grado emiliano-romagnole con l’obiettivo di avvicinare e sensibilizzare i ragazzi alle tematiche della biodiversità e dello sviluppo sostenibile, rendendo le future generazioni partecipi della situazione ambientale e protagoniste della riflessione sul tema del rapporto tra uomo, qualità della vita e biodiversità”, spiega Simonetta Saliera, Presidente dell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna, che ha fortemente voluto il progetto. “Si tratta di un progetto di alta qualità che sosteniamo con piacere e diamo atto alla Presidente Saliera di una grande sensibilità e attenzione all’ambiente e al nostro lavoro”, spiegano Giovanni Battista Pasini e Sandro Ceccoli, rispettivamente Presidenti del Parco Emilia Centrale e di quello Emilia-Orientale.

Al termine delle lezioni, è prevista la possibilità per le classi aderenti di partecipare alla terza edizione del concorso “Proteggere la natura e conservarne la diversità". In palio per le tre vincitrici un viaggio di un giorno ad uno dei Parchi aderenti all'iniziativa.

Tutte le informazioni su “Parchi in Assemblea legislativa” e “Proteggere la natura e conservarne la diversità” sono disponibili sul sito dell’Assemblea legislativa all’indirizzo https://www.assemblea.emr.it/i-temi/arte-storia-memoria/mostre-iniziative-culturali/i-parchi-regionali-in-assemblea-legislativa.

Post

22 Ottobre 2021

Cordoglio per la scomparsa di Don Luciano

“La scomparsa di Don Luciano, già parroco di Pianoro Vecchia e Livergnano, è motivo di dolore e di forte dispiacere. Ai suoi famigliari, alla Chiesa di Bologna e a tutti coloro che lo hanno conosciuto e apprezzato il suo impegno di sacerdote vanno le mie più sentite condoglianze. Ci conoscevamo bene, amava ed era un gran conoscitore di musica in particolare d'organo e aveva una innata curiosità di conoscere il mondo in profondità tanto da studiare diverse lingue come il russo proprio per capire a fondo le persone, la loro vita e le loro profondità. Le nostre zuppette alle 23 di sera erano farcite di musica, pittura antica e racconti di vite nei diversi mondi”.

12 Ottobre 2021

Cordoglio per la scomparsa di Sante Tura

"Scienziato di grande livello, medico di stimato valore. Con Sante Tura scompare uno dei bolognesi più illustri, capace di essere appassionato pioniere nel campo della ricerca".