Post

12 Ottobre 2019

Le "maschere" si sono date convegno in Regione

Grande successo per la presentazione de “Emilia-Romagna in maschera. Il registro delle maschere italiana", la prima “enciclopedia” della “commedia dell’arte italiane” realizzato grazie alla collaborazione tra l’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna e il Centro di Coordinamento delle Maschere italiane che ha sede a Bardi, in provincia di Parma.

Questa mattina oltre una quarantina di maschere provenienti da tutta la penisola si sono date appuntamento nei locali del Parlamento di viale Aldo Moro per la presentazione di un volume che racconta delle tradizioni, della pluralità e della vicenda della “commedia dell’arte” italiana e dei suoi oltre quattro secoli di storia, una vicenda che porta nomi illustri tra i quali Carlo Goldoni, Arrigo Lucchini e Luigi Riccoboni. A fare gli onori di casa le principali maschere note a grandi e piccini: “Dsèdov” da Parma, “Balanzone” da Bologna, “Sandrone” da Modena, "Re Biscottino" da Novara, “Papà del gnocco” da Verona, “Il Passatore” da Ravenna e “Pescarello scherzello” da Bari. A inquadrare storicamente l’evoluzione della vicenda della “commedia dell’arte” sono state le dotte dissertazioni dal professor Marzio Dall’Acqua che ha accompagnato il pubblico in una carrellata internazionale dal XVI secolo a oggi. Organizzatori e “maschere” hanno ringraziato, con un caloroso applauso, l’Assemblea legislativa regionale e la sua Presidente Simonetta Saliera per l’attenzione dimostrata al tema culturale e il lavoro fatto insieme.

Post

22 Ottobre 2021

Cordoglio per la scomparsa di Don Luciano

“La scomparsa di Don Luciano, già parroco di Pianoro Vecchia e Livergnano, è motivo di dolore e di forte dispiacere. Ai suoi famigliari, alla Chiesa di Bologna e a tutti coloro che lo hanno conosciuto e apprezzato il suo impegno di sacerdote vanno le mie più sentite condoglianze. Ci conoscevamo bene, amava ed era un gran conoscitore di musica in particolare d'organo e aveva una innata curiosità di conoscere il mondo in profondità tanto da studiare diverse lingue come il russo proprio per capire a fondo le persone, la loro vita e le loro profondità. Le nostre zuppette alle 23 di sera erano farcite di musica, pittura antica e racconti di vite nei diversi mondi”.

12 Ottobre 2021

Cordoglio per la scomparsa di Sante Tura

"Scienziato di grande livello, medico di stimato valore. Con Sante Tura scompare uno dei bolognesi più illustri, capace di essere appassionato pioniere nel campo della ricerca".