Post

3 Giugno 2019

In Stazione con le scuole di Rastignano per ricordare il 2 agosto 1980

"Il vostro lavoro è motivo di soddisfazione per tutti noi, il vostro impegno contribuisce alla diffusione di quella cultura della memoria che è l'antidoto all'oblio. Vogliamo la verità e vogliamo ricordare perché ogni amnesia è una sommaria amnistia".

Così Simonetta Saliera, Presidente dell'Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna, intervenendo questa mattina a "Gocce di memoria", la rappresentazione tenutasi nella sala d'aspetto della Stazione di Bologna per ricordare le vittime dell'attentato del2 agosto 1980. Realizzato con il patrocinio del Parlamento regionale, "Gocce di memoria" ha come attori protagonisti gli studenti della scuola elementare Rita Levi Montalcini di Rastignano, Pianoro in provincia di Bologna, che hanno interpretato vita e pensieri delle 85 vittime della strage del 1980 partendo da testi scritti da loro insieme ai propri insegnanti coordinati da Federica Maranesi: "Noi bambini - raccontano - abbiamo deciso di dare 'vita e voce' alle persone che non ci sono più perché vogliamo far rivivere i loro volti, le loro speranze, i loro sogni infranti". Lo scorso 9 maggio la scuola di Rastignano era stata premiata dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione della Giornata dedicata alle vittime del terrorismo. Gli studenti hanno fatto la loro rappresentazione di fronte alla lapide che ricordale vittime: "Un momento - spiega Saliera - toccante ed emozionante che ha dimostrato la validità del progetto e l'impegno civile di quanti vi hanno lavorato: a tutti loro i nostri più sinceri ringraziamenti".

Post

22 Ottobre 2021

Cordoglio per la scomparsa di Don Luciano

“La scomparsa di Don Luciano, già parroco di Pianoro Vecchia e Livergnano, è motivo di dolore e di forte dispiacere. Ai suoi famigliari, alla Chiesa di Bologna e a tutti coloro che lo hanno conosciuto e apprezzato il suo impegno di sacerdote vanno le mie più sentite condoglianze. Ci conoscevamo bene, amava ed era un gran conoscitore di musica in particolare d'organo e aveva una innata curiosità di conoscere il mondo in profondità tanto da studiare diverse lingue come il russo proprio per capire a fondo le persone, la loro vita e le loro profondità. Le nostre zuppette alle 23 di sera erano farcite di musica, pittura antica e racconti di vite nei diversi mondi”.

12 Ottobre 2021

Cordoglio per la scomparsa di Sante Tura

"Scienziato di grande livello, medico di stimato valore. Con Sante Tura scompare uno dei bolognesi più illustri, capace di essere appassionato pioniere nel campo della ricerca".