Post

9 Maggio 2019

Le scuole bolognesi vincono il concorso fotografico EurHope

Istituto Aldini Valeriani di Bologna e Istituto Salvemini di Casalecchio di Reno sul podio di EurHope-Photocontest 2019. Il concorso fotografico rivolto alle scuole della nostra regione realizzato da Europe Direct-Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna parla bolognese.

Delle 4 scuole vincitrici, infatti, ben due sono bolognesi: la IV B dell’Istituto Aldini Valeriani si è aggiudicata la medaglia d’oro con “Taking a decision. Makes the difference”, mentre la IV dell’Istituto Salvemini di Casalecchio di Reno è arrivata terza con “Diven(ti amo) Europa”. Secondo e quarto posto, infine, rispettivamente per la IV F dell’Istituto Marco Polo di Rimini con la foto “Melting pot”, e la IV A dell’Istituto Oriani di Faenza con la foto “Unione”. “Per il terzo anno consecutivo abbiamo invitato i nostri studenti a ‘fotografare l’Europa’ raccontando con l’emozione e la passione dei loro scatti cosa deve essere per loro l’Unione europea, quali valori di solidarietà e di giustizia sociale la debbano animare”, spiega Simonetta Saliera, Presidente dell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna, che ringrazia e si complimenta con tutte le scuole, i docenti e gli studenti che hanno partecipato a EurHope-Photocontest 2019 con il loro lavoro e il loro impegno. All’iniziativa dell’Assemblea legislativa regionale coordinata da Europe Direct hanno partecipato gli studenti di 10 classi di 9 scuole dell’Emilia-Romagna inviando poco meno di 40 foto che saranno esposte da oggi fino al 3 giugno prossimo nei locali dell'Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna.

Post

22 Ottobre 2021

Cordoglio per la scomparsa di Don Luciano

“La scomparsa di Don Luciano, già parroco di Pianoro Vecchia e Livergnano, è motivo di dolore e di forte dispiacere. Ai suoi famigliari, alla Chiesa di Bologna e a tutti coloro che lo hanno conosciuto e apprezzato il suo impegno di sacerdote vanno le mie più sentite condoglianze. Ci conoscevamo bene, amava ed era un gran conoscitore di musica in particolare d'organo e aveva una innata curiosità di conoscere il mondo in profondità tanto da studiare diverse lingue come il russo proprio per capire a fondo le persone, la loro vita e le loro profondità. Le nostre zuppette alle 23 di sera erano farcite di musica, pittura antica e racconti di vite nei diversi mondi”.

12 Ottobre 2021

Cordoglio per la scomparsa di Sante Tura

"Scienziato di grande livello, medico di stimato valore. Con Sante Tura scompare uno dei bolognesi più illustri, capace di essere appassionato pioniere nel campo della ricerca".