Post

2 Maggio 2019

Il Presidente Mattarella premia una scuola di Rastignano

Premio al Quirinale per gli studenti dell’Istituto comprensivo di Rastignano.

La scuola di Pianoro, infatti, ha vinto il concorso nazionale “Tracce di memoria” indetto dal Ministero della Pubblica Istruzione sui temi della memoria e dell’educazione civica e verrà premiata dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella il 9 maggio prossimo, Giorno della memoria dedicato alle vittime del terrorismo La scuola pianorese ha partecipato al concorso con il progetto “E-vento di libreccia” realizzato con il patrocinio dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna. L’Istituto di Rastignano, infatti, partecipa annualmente ai laboratori curati dalla storica Cinzia Venturoli “Educare attraverso i luoghi”, frutto della collaborazione tra il Parlamento regionale e l’Associazione dei parenti delle Vittime del 2 agosto 1980. “Formulo i più sinceri complimenti all’Istituto di Rastignano e alla docente Federica Maranesi che ha curato l’attività della scuola e seguito gli studenti lungo questo importante percorso educativo”, spiega Simonetta Saliera, Presidente dell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna, che ricorda come “in questi anni l’Assemblea legislativa si è impegnata proprio per favorire la cultura della memoria tra i nostri ragazzi e soprattutto per quanto riguarda la strage di Bologna siamo al fianco di tutti coloro che lottano per la verità e il rispetto delle vittime e di tutta la nostra comunità”.

Post

23 Gennaio 2020

Apertura straordinaria per ArteFiera in Assemblea legislativa

Apertura straordinaria dell'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna per ArteFiera-ArtCity. 

20 Gennaio 2020

Giornata Memoria 2020: "Dopo la barbarie. Il difficile rientro"

Prima la persecuzione, poi la beffa. Prima l’annichilimento nel lager, poi il perdersi nei meandri di una burocrazia che non voleva minimamente affrontare il tema del post Shoah. Tra pratiche perse e finte rassicurazioni di rito. Tra faldoni alla ricerca del giusto ufficio a cui essere assegnati e un Paese che voleva dimenticare, archiviare per tornare al solito tran tran.