Post

2 Maggio 2019

Il Presidente Mattarella premia una scuola di Rastignano

Premio al Quirinale per gli studenti dell’Istituto comprensivo di Rastignano.

La scuola di Pianoro, infatti, ha vinto il concorso nazionale “Tracce di memoria” indetto dal Ministero della Pubblica Istruzione sui temi della memoria e dell’educazione civica e verrà premiata dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella il 9 maggio prossimo, Giorno della memoria dedicato alle vittime del terrorismo La scuola pianorese ha partecipato al concorso con il progetto “E-vento di libreccia” realizzato con il patrocinio dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna. L’Istituto di Rastignano, infatti, partecipa annualmente ai laboratori curati dalla storica Cinzia Venturoli “Educare attraverso i luoghi”, frutto della collaborazione tra il Parlamento regionale e l’Associazione dei parenti delle Vittime del 2 agosto 1980. “Formulo i più sinceri complimenti all’Istituto di Rastignano e alla docente Federica Maranesi che ha curato l’attività della scuola e seguito gli studenti lungo questo importante percorso educativo”, spiega Simonetta Saliera, Presidente dell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna, che ricorda come “in questi anni l’Assemblea legislativa si è impegnata proprio per favorire la cultura della memoria tra i nostri ragazzi e soprattutto per quanto riguarda la strage di Bologna siamo al fianco di tutti coloro che lottano per la verità e il rispetto delle vittime e di tutta la nostra comunità”.

Post

23 Agosto 2019

11 settembre di pace, Daoud Nassar racconta la sua storia

Può una fattoria coltivare la pace? Può un uomo che insegna a non odiare difendersi e superare le difficoltà? Può un uomo che vive nella terra più martoriata dai conflitti parlare di comprensione tra i popoli? Sembra utopia, ma la vita di Daoud Nassar dimostra che tutto questo è possibile: primo non sentirsi vittime, secondo non odiare i propri oppressori, terzo essere costruttore di pace.

22 Agosto 2019

Legambiente premia i vini bolognesi

I vini bolognesi conquistano la Festa di Legambiente. Nel corso della XXXI edizione di FestAmbiente, la tradizionale kermesse organizzata dalla più importante associazione ambientalista italiana, che si è svolto a Grosseto nel cuore dell'estate due aziende vinicole bolognesi hanno conquistato il podio iridato: si tratta della Tenuta Santa Cecilia di San Lazzaro di Savena che è stata premiata per il suo "pignoletto frizzante", e l'Azienda Tomisa sempre di San Lazzaro di Savena, premiata per il suo Barbera Emilia.