Post

10 Gennaio 2019

Gran successo per la mostra "Artisti in Appennino"

Grande successo di pubblico per “Artisti in Appennino”, la mostra di Sergio Martini, Fabio Angelini e Claudio Pattarin che, coordinati da Adriano Simoncini, raccontano – tra pittura, scultura e oli – la nostra montagna. Oltre un centinaio di bolognesi si è riversata nei locali dell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna dove, ieri sera, la mostra è stata inaugurata da Simonetta Saliera, Presidente del Parlamento regionale.

“Grazie di cuore agli artisti e a Simoncini e a tutti voi che siete qui: queste opere raccontano del nostra Appennino, della loro passione e dei loro colori. Di quei luoghi – spiega Saliera – dove molti di noi vivono e dove in tanti si recano nel fine settimana per fare una passeggiata. Sono luoghi belli, che dobbiamo imparare ad amare e rispettare”. Dal canto suo Simoncini ha ringraziato Saliera per l’affetto e il forte legame con il territorio: “Non si è dimenticata da dove viene e i principi con cui è cresciuta”, ha spiegato. La mostra, visitabile fino al 20 gennaio prossimo nella hall dell’Assemblea legislativa, racconta dei colori e delle emozioni della montagna bolognese.

Post

22 Ottobre 2021

Cordoglio per la scomparsa di Don Luciano

“La scomparsa di Don Luciano, già parroco di Pianoro Vecchia e Livergnano, è motivo di dolore e di forte dispiacere. Ai suoi famigliari, alla Chiesa di Bologna e a tutti coloro che lo hanno conosciuto e apprezzato il suo impegno di sacerdote vanno le mie più sentite condoglianze. Ci conoscevamo bene, amava ed era un gran conoscitore di musica in particolare d'organo e aveva una innata curiosità di conoscere il mondo in profondità tanto da studiare diverse lingue come il russo proprio per capire a fondo le persone, la loro vita e le loro profondità. Le nostre zuppette alle 23 di sera erano farcite di musica, pittura antica e racconti di vite nei diversi mondi”.

12 Ottobre 2021

Cordoglio per la scomparsa di Sante Tura

"Scienziato di grande livello, medico di stimato valore. Con Sante Tura scompare uno dei bolognesi più illustri, capace di essere appassionato pioniere nel campo della ricerca".