Post

6 Gennaio 2019

Cordoglio per l'anniversario dell'incidente ferroviario di Crevalcore

"Il dolore non passa, resta vivo in ognuno di noi anche dopo tanti anni. I 17 morti, i feriti, lo strazio dei loro cari e dell’intera nostra comunità di Crevalcore per il disastro ferroviario del 2005 sono ancora ben presenti.

Così come ben ricordiamo la forza con cui Crevalcore seppe reagire e affrontare con dignità e forza gli effetti di quel dramma. Oggi ricordiamo tutto questo, perché la memoria delle tragedie che colpiscono le nostre comunità è un modo per onorare i morti e per vaccinarsi per il futuro perché esse non accadano più”. Così la presidente dell’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna, Simonetta Saliera in occasione dell'anniversario della commemorazione delle vittime del disastro ferroviario di Crevalcore, in provincia di Bologna, che si terrà domani. Saliera ha parole di stima e apprezzamento per tutti coloro che intervennero sul posto dopo il deragliamento per dare soccorso alle vittime. “In tutti noi è ancora vivo l’impegno dei soccorritori, in primo luogo dei Vigili del Fuoco e dei ferrovieri, e di tutta una comunità che seppe aiutare chi aveva perso i suoi cari. Queste giornate ci ricordano come dobbiamo porre grande attenzione ai temi della sicurezza sul lavoro e sui mezzi di trasporto- sottolinea infine la presidente- per garantire serenità all’altezza dei diritti e delle aspettative dei cittadini”.

Post

12 Novembre 2019

Patto di amicizia tra l'Assemblea legislativa regionale e il popolo curdo

L’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna si conferma al fianco del popolo curdo. 

10 Novembre 2019

Ricordando la Battaglia di Porta Lame

"La Battaglia di Porta Lame è una tappa fondamentale nel percorso di recupero della libertà degli Italiani, del riscatto della dignità della nostra Patria dopo 20 anni di dittatura fascista e di guerra. Oggi è anche il giorno in cui ricordiamo tanti amici che non ci sono più, prima fra tutti Lino Michelini, a cui, però, dobbiamo tutto, in primo luogo la nostra libertà".