Post

6 Gennaio 2019

Cordoglio per l'anniversario dell'incidente ferroviario di Crevalcore

"Il dolore non passa, resta vivo in ognuno di noi anche dopo tanti anni. I 17 morti, i feriti, lo strazio dei loro cari e dell’intera nostra comunità di Crevalcore per il disastro ferroviario del 2005 sono ancora ben presenti.

Così come ben ricordiamo la forza con cui Crevalcore seppe reagire e affrontare con dignità e forza gli effetti di quel dramma. Oggi ricordiamo tutto questo, perché la memoria delle tragedie che colpiscono le nostre comunità è un modo per onorare i morti e per vaccinarsi per il futuro perché esse non accadano più”. Così la presidente dell’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna, Simonetta Saliera in occasione dell'anniversario della commemorazione delle vittime del disastro ferroviario di Crevalcore, in provincia di Bologna, che si terrà domani. Saliera ha parole di stima e apprezzamento per tutti coloro che intervennero sul posto dopo il deragliamento per dare soccorso alle vittime. “In tutti noi è ancora vivo l’impegno dei soccorritori, in primo luogo dei Vigili del Fuoco e dei ferrovieri, e di tutta una comunità che seppe aiutare chi aveva perso i suoi cari. Queste giornate ci ricordano come dobbiamo porre grande attenzione ai temi della sicurezza sul lavoro e sui mezzi di trasporto- sottolinea infine la presidente- per garantire serenità all’altezza dei diritti e delle aspettative dei cittadini”.

Post

26 Marzo 2019

Cordoglio per la scomparsa del sindaco di Loiano

"A nome mio personale e di tutta l'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna esprimo le più sentite condoglianze per la scomparsa di Patrizia Carpani, sindaco di Loiano. Amministratrice seria e innamorata della sua comunità, il Sindaco Carpani lascia un grande vuoto. Ai suoi cari, a quanti l'hanno conosciuta vanno le nostre più sentite condoglianze".

26 Marzo 2019

Condanna per il vandalismo ai danni della targa in ricordo delle vittime della Uno Bianca

"Si tratta di un grave sfregio a tutta la città di Bologna, un'offesa alle vittime e ai loro famigliari e a quanti credono nella democrazia e nella civile convivenza. Bologna non dimentica la barbarie e la violenza degli efferati omicidi della banda criminale della Uno Bianca. A Rosanna Zecchi, a tutti i famigliari delle vittime va tutta la nostra più sincera vicinanza, certi che i responsabile di questa viltà verranno individuati dalle autorità competenti e puniti".