Post

5 Dicembre 2018

Mangiare sano, mangiare sicuro

Mangiare sano, mangiare sicuro. L’impegno dell’Emilia-Romagna a difesa della qualità del cibo, dalla produzione al consumo, arriva a Bruxelles.

“La sicurezza alimentare è una scelta importante per la vita di una società. Ricordiamoci sempre che l’Unione Europea ne ha il primato mondiale e vogliamo contribuire affinché ciò venga mantenuto e rafforzato”, spiega Simonetta Saliera, Presidente dell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna che oggi è intervenuta nella capitale dell’Unione europea al convegno “Sostenibilità delle filiere alimentari, scienza e sicurezza alimentare in Europa” insieme a un ricco parterre di autorità internazionali: Segretario di Stato dell’Assia, Mark Weinmeinster, l’Ambasciatore Michele Quaroni, Rappresentante Aggiunto d’Italia presso l’Ue, il Rettore dell’Università di Parma Paolo Andrei e l’Eurocommissario Vytenis Andriukaitis. “Le sfide di oggi sono complesse e necessitano di una risposta collettiva che coinvolga i diversi livelli di governo, che permetta di accrescere i partenariati pubblico-privati, che rafforzi la filiera produttori-consumatori. Vi è la necessità di unire le energie e creare nuove relazioni culturali ed economiche, per garantire sostenibilità, valori ed accrescere la fiducia dei cittadini”, spiega Saliera che ricorda come “i sistemi regionali hanno dimostrato di avere la capacità di mettersi in gioco, offrendo risposte concrete. Non a caso la Regione Emilia-Romagna è tra le principali food valley mondiali e ospita a Parma l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA) e ha promosso già nel 2014 il World Food Research and Innovation Forum. Un progetto strategico volto a promuovere una piattaforma permanente dedicata ai temi della ricerca, della sostenibilità e della sicurezza nel settore agroalimentare, avendo come riferimento le sfide legate all’alimentazione e gli stakeholder europei e globali”.

Post

20 Marzo 2019

Museo Ogr in Assemblea legislativa, la lettera di Afeva

“Grazie Presidente Saliera: Lei ci ha riavvicinati alle istituzioni repubblicane, e ha dato un esempio di come ci si dovrebbe comportare quando si riveste una importante carica pubblica”. A pochi giorni dall’avvio dei lavori per la realizzazione del Museo Ogr nei locali dell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna e nel giorno in cui è iniziato il trasferimento dei reperti storici, la Cgil, l’Afeva (Associazione dei famigliari delle vittime dell’amianto) e l’Associazione Artecittà ringraziano la Presidente dell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna per il ruolo svolto nella salvaguardia del materiale della storica officina bolognese.

20 Marzo 2019

La Val di Zena si racconta in un volume

Dalla balena fossile di Gorgognano al tritone testato, dalla Grotta della Spipola alla Torre dell’Erede, passando per il Castello di Zena e la Pieve di Gorgognano.