Post

2 Novembre 2018

L'Assemblea legislativa regionale festeggia la Giornata del Paesaggio

Cinque fotografi, un solo grande e bell'Appennino. Quello bolognese dove calanchi e boschi fanno da cornice allo sviluppo della vita umana, al lavoro e allo svago.

Samuele Bianchi, Paola Binante, Alfredo Covino, Pietro D'Agostino e Orith Youdovich: sono loro i "magnifici cinque" che con i loro teleobiettivi hanno realizzato "La via che non c'è", la rassegna fotografica realizzata grazie alla collaborazione tra l'Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna e il Comune di Monzuno che sarà esposta dall'8 novembre prossimo nei locali del Parlamento regionale di viale Aldo Moro in occasione della "Giornata del paesaggio". Il taglio del nastro è previsto alle ore 18 dell'8 novembre prossimo alla presenza, tra gli altri, degli artisti, della Presidente dell'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna Simonetta Saliera, e del sindaco di Monzuno Marco Mastacchi e del suo vicesindaco Ermanno Manlio Pavesi. "Questa mostra si inserisce a pieno nell'attività di collaborazione che l'Assemblea legislativa ha sviluppato in questi anni con i Parchi regionali e alcune amministrazioni comunali per far conoscere la bellezza del nostro territorio", spiega Saliera.

Post

22 Ottobre 2021

Cordoglio per la scomparsa di Don Luciano

“La scomparsa di Don Luciano, già parroco di Pianoro Vecchia e Livergnano, è motivo di dolore e di forte dispiacere. Ai suoi famigliari, alla Chiesa di Bologna e a tutti coloro che lo hanno conosciuto e apprezzato il suo impegno di sacerdote vanno le mie più sentite condoglianze. Ci conoscevamo bene, amava ed era un gran conoscitore di musica in particolare d'organo e aveva una innata curiosità di conoscere il mondo in profondità tanto da studiare diverse lingue come il russo proprio per capire a fondo le persone, la loro vita e le loro profondità. Le nostre zuppette alle 23 di sera erano farcite di musica, pittura antica e racconti di vite nei diversi mondi”.

12 Ottobre 2021

Cordoglio per la scomparsa di Sante Tura

"Scienziato di grande livello, medico di stimato valore. Con Sante Tura scompare uno dei bolognesi più illustri, capace di essere appassionato pioniere nel campo della ricerca".