Post

1 Novembre 2018

4 novembre e arte in Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna

“I Maestri del ‘900 omaggiano la Costituzione” torna in Assemblea legislativa regionale per la Festa del 4 novembre e il centenario della fine della Prima Guerra Mondiale.

Dopo il successo dello scorso dicembre, quando la mostra dell’Associazione Iris Versari fu esposta in viale Aldo Moro per celebrare l’avvio dei festeggiamenti per i 70 anni della Costituzione italiana, da oggi al 6 novembre prossimo, sempre nei locali del Parlamento regionale, verrà esposto nuovamente il quadro “Italia” dell’artista Lidia Bagnoli. “Quest’anno la Festa del 4 novembre coincide con il centenario della fine della Grande Guerra e cade nell’anno in cui festeggiamo il 70° anniversario della nostra Costituzione: abbiamo accolto l’invito dell’Associazione Iris Versari di esporre nuovamente l’opera per celebrare l’intreccio di queste importanti ricorrenze che tanto significano per la nostra storia nazionale e per ricordare tutti coloro che in questi snodi della storia sono morti o hanno sofferto”, spiega Simonetta Saliera, presidente dell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna.

Post

18 Marzo 2019

Il ricordo di Marco Biagi

“Ricordare la figura, il pensiero e l’opera di Marco Biagi è un dovere civile per tutte le Istituzioni. Il suo barbaro omicidio ferisce ancora tutta Bologna, la nostra regione e il Paese e interroga le nostre coscienze. Il dolore per la sua morte non trova pace perché è stata assassinata una persona e inferto un colpo ai valori della democrazia, della tolleranza e del rispetto che sono alla base del nostro vivere comune e della coesione della nostra città”.

16 Marzo 2019

Al via i lavori per il Museo Presidio Ogr in Assemblea legislativa

La storia dell'Officina Grandi Riparazioni trova casa nell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna. Procedono infatti speditamente i lavori per realizzare il nuovo spazio espositivo dedicato alla storia dell’OGR di Bologna (oggi Officina Manutenzione Corrente) che dal luglio scorso ha lasciato la storica sede di Via Casarini per trasferirsi in via del Lazzaretto.