Post

3 Agosto 2018

Per rivedere Sinfonia di Soccorsi

Gentilissime, gentilissimi, il primo agosto sera, alla vigilia del 38° anniversario della strage fascista alla Stazione di Bologna, oltre mille donne e uomini hanno accolto l'invito dell'Assemblea legislativa regionale di venire in viale Aldo Moro per vedere "Sinfonia di Soccorsi", lo spettacolo teatrale che abbiamo realizzato con Matteo Belli e Cinzia Venturoli per ricordare l'affetto corale che dopo l'attentato arrivò da tutto il mondo dalla città di Bologna. Tanti altri cittadini ci hanno visto sul canale di Nettuno Tv, l'emittente che ha avuto la cortesia di trasmettere in diretta lo spettacolo. Ringrazio tutti voi, Belli e Venturoli, i 10 attori volontari. Per chi non avesse avuto modo di vedere la performance o volesse rivederla vi allego di seguito il link a cui collegarsi, sul sito dell'Assemblea, per godere della bellezza e della passione dell'arte. http://cronacabianca.eu/tv/video/sinfonia-di-soccorsi-lo-spettacolo/

Un grazie anche a tutte le amiche e agli amici di Cantiere 2 agosto che, con la loro presenza, le loro parole e il loro striscione hanno saputo dare un valore aggiunto alla cerimonia di quest'anno. Un caro saluto Simonetta Saliera

Post

17 Giugno 2019

In Assemblea legislativa abbiamo celebrato il 75° anniversario della Repubblica di Montefiorino

“Ringrazio sentitamente la presidente del Parlamento regionale, Simonetta Saliera, per aver creduto nella realizzazione della mostra e per averla ospitata nella sede dell’Assemblea legislativa: tenere viva la memoria storica sia uno dei compiti fondamentali delle Istituzioni”. Con queste parole il sindaco di Montefiorino, Maurizio Paladini, ha inaugurato questa mattina “1944-2019. La Repubblica di Montefiorino. Un Distretto Partigiano”, la mostra fotografica allestita nei locali dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna per celebrare il 75° anniversario della Repubblica di Montefiorino.

12 Giugno 2019

La Repubblica di Montefiorino 75 anni dopo

Tappa fondamentale per la riconquista della libertà, uno tra i primi esempi di democrazia nell’Italia che combatteva per liberarsi dall’oppressione nazifascista.