Post

17 Luglio 2018

A Grizzana sabato si inaugura la mostra "A misura d'uomo" di Ivano Adversi

Chiapporato, Qualto, Scola. La magia dei borghi dell'Appenino bolognese si racconta attraverso le foto di Ivano Adversi, noto fotografo bolognese attento conoscitore del nostro territorio.

Sabato prossimo alle ore 18 ai Fienili del Campiaro a Grizzana Morandi, verrà inaugurata "A memoria d'uomo. Borghi dell'Appennino tra vita e abbandono", mostra fotografica che attraverso gli "scatti" di Adversi narra tre dei più bei borghi della nostra montagna, dell'equilibrio raggiunto tra l'uomo e la natura, dello scorrere del tempo e di come piccole case di sasso racchiudano in se' storie quasi millenarie. "Realizzata grazie alla collaborazione tra il Parlamento di viale Aldo Moro e l'Unione dei Comuni dell'Appennino bolognese, "A memoria d'uomo" è un tributo alle donne e agli uomini che fanno vivere la nostra montagna e che la curano", spiega Simonetta Saliera, Presidente dell'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna, che ricorda come "amare la montagna significa farla vivere e raccontarla". Al taglio del nastro della mostra, oltre a Saliera ed a Adversi, saranno presenti i sindaci di Grizzana Morandi Graziella Leoni e San Benedetto Val di Sambro Alessandro Santoni e Marco Tamarri, Responsabile turismo e cultura dell'Unione dei Comuni dell'Appennino bolognese.

Post

20 Novembre 2019

Solidarietà a Silvia Benaglia

"Mistificazione della realtà, violenza verbale, intimidazioni, aggressività non possono più fare parte del nostro sistema democratico, non si può pensare di intimidire attraverso fake news chi manifesta la propria libertà di espressione. 

18 Novembre 2019

Il professor Mattei dona la sua "Matilde di Canossa" all'Assemblea legislativa

“La Presidente Simonetta Saliera ha recuperato il legame tra Istituzione e arte: facendo un’attività estetica ha in realtà fatto un’attività etica visto che attraverso arte e cultura ha dato un cuore che batte a un contenitore burocratico e amministrativo come tutti noi pensavamo che fosse la Regione prima di visitare l’Assemblea e le opere in essa esposte”.