Post

4 Luglio 2018

Saharawi Day 2018, sabato a Reggio Emilia

Assemblea legislativa e Popolo Saharawi protagonisti delle Olimpiadi del Tricolore. Proprio una delegazione del popolo Saharawi e la Presidente del Parlamento regionale Simonetta Saliera sfileranno sabato sera all'inaugurazione dell'appuntamento sportivo e di impegno culturale che si terrà a Reggio Emilia dal 7 al 13 luglio prossimi.

"Per noi - spiega Saliera - è un onore inaugurare le Olimpiadi del Tricolore, si tratta di un momento significativo per confermare l'impegno politico a sostegno della causa Saharawi, un popolo che ha costruito un grande livello di democrazia, di laicità e di crescita democratica". Quest'anno, dunque, il tradizionale appuntamento "Saharawi Day" con cui il Parlamento di viale Aldo Moro accoglie una delegazione di bambini Saharawi e le associazioni che da anni li ospitano ogni anno in Emilia-Romagna, si trasferisce a Reggio Emilia. Il programma della giornata prevede momenti ludici per i bambini Saharawi e poi, a partire dalle ore 18, un incontro pubblico al Centro Pigal di Reggio Emilia per riflettere sullo sviluppo dei rapporti tra Emilia-Romagna e Saharawi e fare il punto della missione istituzionale che anche nel 2018 da Bologna ha visitato i campi Saharawi anche attraverso la proiezione del video realizzato dal Servizio Informazione e Comunicazione dell'Assemblea legislativa. Alle 21 il gran finale con la partecipazione della delegazione Saharawi e della Presidente dell'Assemblea legislativa Saliera all'inaugurazione delle Olimpiadi del Tricolore.

Post

23 Gennaio 2020

Apertura straordinaria per ArteFiera in Assemblea legislativa

Apertura straordinaria dell'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna per ArteFiera-ArtCity. 

20 Gennaio 2020

Giornata Memoria 2020: "Dopo la barbarie. Il difficile rientro"

Prima la persecuzione, poi la beffa. Prima l’annichilimento nel lager, poi il perdersi nei meandri di una burocrazia che non voleva minimamente affrontare il tema del post Shoah. Tra pratiche perse e finte rassicurazioni di rito. Tra faldoni alla ricerca del giusto ufficio a cui essere assegnati e un Paese che voleva dimenticare, archiviare per tornare al solito tran tran.