Post

4 Luglio 2018

Saharawi Day 2018, sabato a Reggio Emilia

Assemblea legislativa e Popolo Saharawi protagonisti delle Olimpiadi del Tricolore. Proprio una delegazione del popolo Saharawi e la Presidente del Parlamento regionale Simonetta Saliera sfileranno sabato sera all'inaugurazione dell'appuntamento sportivo e di impegno culturale che si terrà a Reggio Emilia dal 7 al 13 luglio prossimi.

"Per noi - spiega Saliera - è un onore inaugurare le Olimpiadi del Tricolore, si tratta di un momento significativo per confermare l'impegno politico a sostegno della causa Saharawi, un popolo che ha costruito un grande livello di democrazia, di laicità e di crescita democratica". Quest'anno, dunque, il tradizionale appuntamento "Saharawi Day" con cui il Parlamento di viale Aldo Moro accoglie una delegazione di bambini Saharawi e le associazioni che da anni li ospitano ogni anno in Emilia-Romagna, si trasferisce a Reggio Emilia. Il programma della giornata prevede momenti ludici per i bambini Saharawi e poi, a partire dalle ore 18, un incontro pubblico al Centro Pigal di Reggio Emilia per riflettere sullo sviluppo dei rapporti tra Emilia-Romagna e Saharawi e fare il punto della missione istituzionale che anche nel 2018 da Bologna ha visitato i campi Saharawi anche attraverso la proiezione del video realizzato dal Servizio Informazione e Comunicazione dell'Assemblea legislativa. Alle 21 il gran finale con la partecipazione della delegazione Saharawi e della Presidente dell'Assemblea legislativa Saliera all'inaugurazione delle Olimpiadi del Tricolore.

Post

26 Marzo 2019

Cordoglio per la scomparsa del sindaco di Loiano

"A nome mio personale e di tutta l'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna esprimo le più sentite condoglianze per la scomparsa di Patrizia Carpani, sindaco di Loiano. Amministratrice seria e innamorata della sua comunità, il Sindaco Carpani lascia un grande vuoto. Ai suoi cari, a quanti l'hanno conosciuta vanno le nostre più sentite condoglianze".

26 Marzo 2019

Condanna per il vandalismo ai danni della targa in ricordo delle vittime della Uno Bianca

"Si tratta di un grave sfregio a tutta la città di Bologna, un'offesa alle vittime e ai loro famigliari e a quanti credono nella democrazia e nella civile convivenza. Bologna non dimentica la barbarie e la violenza degli efferati omicidi della banda criminale della Uno Bianca. A Rosanna Zecchi, a tutti i famigliari delle vittime va tutta la nostra più sincera vicinanza, certi che i responsabile di questa viltà verranno individuati dalle autorità competenti e puniti".