Post

11 Maggio 2018

Caccia alla fake news atto primo

"Occorre creare coscienza critiche per distinguere il vero dal falso e contrastare così le cosiddette fake news.

Su questo compito l'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna è impegnata seriamente e con impegno". Parola di Simonetta Saliera, Presidente del Parlamento di viale Aldo Moro, che questa mattina ha introdotto la giornata di studi “#Attenti alle bufale. Workshop di cittadinanza attiva e consapevolezza digitale”, una full immersion nata dalla collaborazione di viale Aldo Moro con la Fondazione Scuola di Pace di Monte Sole, per insegnare a combattere le fake news. La giornata di studio che si è tenuta nei locali dell'Assemblea legislativa ha visto, tra gli altri, gli interventi di di Simone Fabbri, Direttore della Scuola di Pace di Monte Sole, di Stefana Fenati, Europe Direct Emilia-Romagna, e di esperti del settore come Francesca Sanzo, esperta in comunicazione e scrittura digitale, Elena Monicelli, Mafe de Baggis, Andrea Fontana, Franz Russo, Barbara Sgarzi. Il convegno si è svolto in due parti: un workshop della mattina con una conversazione aperta sul tema delle “false notizie”: quattro esperti che hanno dialogato tra loro portando punti di vista differenti e stimoli di riflessione. A seguire 4 workshop tematici, condotti dagli stessi esperti, per approfondire e lavorare sul riconoscimento e gli effetti che hanno sulle persone la moltiplicazione di notizie false e l’uso inconsapevole degli strumenti di comunicazione digitale.

Post

26 Marzo 2019

Cordoglio per la scomparsa del sindaco di Loiano

"A nome mio personale e di tutta l'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna esprimo le più sentite condoglianze per la scomparsa di Patrizia Carpani, sindaco di Loiano. Amministratrice seria e innamorata della sua comunità, il Sindaco Carpani lascia un grande vuoto. Ai suoi cari, a quanti l'hanno conosciuta vanno le nostre più sentite condoglianze".

26 Marzo 2019

Condanna per il vandalismo ai danni della targa in ricordo delle vittime della Uno Bianca

"Si tratta di un grave sfregio a tutta la città di Bologna, un'offesa alle vittime e ai loro famigliari e a quanti credono nella democrazia e nella civile convivenza. Bologna non dimentica la barbarie e la violenza degli efferati omicidi della banda criminale della Uno Bianca. A Rosanna Zecchi, a tutti i famigliari delle vittime va tutta la nostra più sincera vicinanza, certi che i responsabile di questa viltà verranno individuati dalle autorità competenti e puniti".