Post

23 Marzo 2018

Cordoglio per la scomparsa di Massimo Marchesini

"Massimo Marchesini è stato uomo di spessore: schietto e sensibile, di antica solidità e onestà.

Ha rappresentato un esempio di quella generazione di bolognesi che, nell’immediato dopoguerra, con la loro intelligenza, il loro duro lavoro hanno contribuito a costruire il benessere della nostra terra: a realizzare imprese che nate in un garage sono diventate colossi internazionali e a considerare sempre il lavoro e i lavoratori come un patrimonio dell’azienda. La sua scomparsa addolora tutti: ai figli, ai suoi cari e a tutti coloro che lo hanno conosciuto e hanno lavoratori con lui vanno le nostre più sentite condoglianze”. Così Simonetta Saliera ricorda Massimo Marchesini, fondatore dell’omonima azienda bolognese, scomparso ieri.

Post

18 Luglio 2019

Trentin e Papignani, due sindacalisti di razza

“Ciao Bruno. Voglio rivolgere un doloroso ed affettuoso pensiero al compagno Bruno Papignani, caro amico, sindacalista e grande contrattualista, scomparso da pochi giorni che ha aiutato con passione ed intelligenza in più occasioni la Regione a risolvere difficili vertenze”.

16 Luglio 2019

Francobolli d'Europa per l'Emilia-Romagna

Olandesi e tedeschi amano il rombo dei motori di Ferrari e Maserati. Giuseppe Verdi, l’immancabile Guglielmo Marconi e il bolognese Giosuè Carducci la fanno da padrona in quelli dell’est (pre e post caduta del Muro di Berlino).