Post

16 Marzo 2018

Il “Premio Montevenere” al pittore che viene dal freddo

“Bologna e Monzuno sono due comunità che mi hanno dato tanto. Ringrazio la Presidente Simonetta Saliera e il sindaco Mastacchi per la gioia che oggi mi regalano”.

E’ un Nanni Menetti visibilmente emozionato quello che questa sera ha ricevuto dalle mani della Presidente dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna e del sindaco del Comune dell’Appennino bolognese il “Premio Montevenere”, importante riconoscimento a chi si è contraddistinto nei campi dell’arte e della cultura. A far da scenario alla premiazione il taglio del nastro della mostra di Nanni Menetti “Criografie” allestita nei locali del Parlamento di viale Aldo Moro. “Nanni Menetti rappresenta un esempio di impegno di cultura”, spiega Saliera nel ringraziare l’artista “che dipinge con il freddo” per aver scelto la Regione come luogo dell’esposizione della sua “personale” di quadri realizzati sfruttando le potenzialità del gelo. "Sulle tavole di legno su cui Nanni Menetti stende il colore opera il gelo con le sue scritture che creano arabeschi e miraggi. Tavole uniche irripetibili come solo la natura sa fare".

Post

22 Ottobre 2021

Cordoglio per la scomparsa di Don Luciano

“La scomparsa di Don Luciano, già parroco di Pianoro Vecchia e Livergnano, è motivo di dolore e di forte dispiacere. Ai suoi famigliari, alla Chiesa di Bologna e a tutti coloro che lo hanno conosciuto e apprezzato il suo impegno di sacerdote vanno le mie più sentite condoglianze. Ci conoscevamo bene, amava ed era un gran conoscitore di musica in particolare d'organo e aveva una innata curiosità di conoscere il mondo in profondità tanto da studiare diverse lingue come il russo proprio per capire a fondo le persone, la loro vita e le loro profondità. Le nostre zuppette alle 23 di sera erano farcite di musica, pittura antica e racconti di vite nei diversi mondi”.

12 Ottobre 2021

Cordoglio per la scomparsa di Sante Tura

"Scienziato di grande livello, medico di stimato valore. Con Sante Tura scompare uno dei bolognesi più illustri, capace di essere appassionato pioniere nel campo della ricerca".