Post

14 Febbraio 2018

Chi sta con i diritti del Popolo Saharawi? Le domande ai candidati alle elezioni di marzo

Conosce quello che succede nel Sahara Occidentale?

Concorda sul fatto che la decolonizzazione dell’Africa debba essere concluso e che i popoli abbiano il diritto all’autodeterminazione? Come deve fare l’Unione europea affinché il Marocco applichi il piano di pace dell’Onu nel Saharawi? Gli aiuti internazionali al Marocco vanno subordinati al rispetto da parte del regno marocchino dei diritti umani nel Sahara occidentale? Se sarà eletto si occuperà dei problemi del Popolo Saharawi? Farà parte dell’Intergruppo parlamentare per la pace nel Sahara Occidentale? Si impegnerà affinché l’Italia aumenti gli aiuti umanitari verso il Popolo Saharawi? Sono questi i principali quesiti che la Rappresentanza in Italia del Fronte Polisario, il governo del Popolo Saharawi, pone ai candidati alle elezioni italiane del prossimo 4 marzo. Le domande sono state trasmesse all’Intergruppo di Amicizia del Popolo Saharawi, composto dai consiglieri dell’Assemblea legislativa regionale di varia appartenenza partitica coordinato dalla Presidente del Parlamento di viale Aldo Moro Simonetta Saliera, che li ha resi pubblici mettendoli a disposizione dei candidati alle elezioni in modo che coloro che lo vogliono possano prendere posizione pubblica sul tema.

Post

30 Giugno 2022

Cento sfumature di yoga. La ricerca

Pluralisti. Capaci di adattarsi a esigenze di mercato senza perdere l’afflato culturale e spirituale. Ormai così radicati nelle nostre comunità da essere stato in grado di resistere pressoché indenni alla pandemia da Coronavirus, con annesso lockdown. Nel corso dei decenni sono cresciuti: l’obiettivo è il benessere psicofisico delle persone, gli aspetti esoterici sono sfumati sullo sfondo.  

10 Giugno 2022

Cordoglio per la scomparsa di Antonio La Forgia

"Antonio La Forgia è stato prima di tutto un intellettuale, un intellettuale brillante e di sinistra capace di declinare nell'amministrazione i valori di giustizia sociale e l'aspirazione alla libertà. Intelligente, ironico, raffinato e arguto: lo voglio ricordare così, nei tanti confronti e nelle tante discussioni costruttive che abbiamo avuto nella nostra comune vita di militanza politica.