Post

27 Gennaio 2018

Lunedì Giornata della Memoria a Camugnano

"La memoria va coltivata con passione e sincerità ogni giorno: mi congratulo con il sindaco Del Moro che ha organizzato questo bell'appuntamento che permette di parlare ai giovani, di ricordare l'orrore della Shoah, l'infamia delle leggi razziali e i tanti morti negli eccidi nazifascisti che hanno insanguinato il nostro Appennino".

Sarà Simonetta Saliera, Presidente dell'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna a celebrare, lunedì prossimo, il Giorno della Memoria a Camugnano, sull'Appenino bolognese. Invitata dal sindaco Alfredo Del Moro, Saliera parteciperà a una ricca giornata che tiene insieme memoria e scuola. Il programma della giornata prevede che si parta alle 10, presso la palestra scolastica di Camugnano, dove si terrà la manifestazione “Per la memoria del nostro territorio” organizzata dall'Istituto Comprensivo Castiglione-Camugnano-San Benedetto Val di Sambro. Tra l'altro, sono previste riflessioni sul perché degli eccidi, sul bombardamento di Baragazza e l’eccidio di Monte Sole, sulla liberazione di Castiglione dei Pepoli e del cimitero degli alleati, la testimonianza della Prof.ssa Anna Rosa Nannetti, superstite della strage di Monte Sole e scrittrice, introduzione alla storia dell’eccidio di Belpoggio di Baragazza, testimonianza sull’eccidio di Belpoggio di Burzanella da parte della sig.ra Viviana Passini, riflessioni attraverso alcune poesie e letture di alcuni brani tratti dal Diario di Anna Frank e testimonianze degli anziani del Pensionato San Rocco di Camugnano.

Post

26 Marzo 2019

Cordoglio per la scomparsa del sindaco di Loiano

"A nome mio personale e di tutta l'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna esprimo le più sentite condoglianze per la scomparsa di Patrizia Carpani, sindaco di Loiano. Amministratrice seria e innamorata della sua comunità, il Sindaco Carpani lascia un grande vuoto. Ai suoi cari, a quanti l'hanno conosciuta vanno le nostre più sentite condoglianze".

26 Marzo 2019

Condanna per il vandalismo ai danni della targa in ricordo delle vittime della Uno Bianca

"Si tratta di un grave sfregio a tutta la città di Bologna, un'offesa alle vittime e ai loro famigliari e a quanti credono nella democrazia e nella civile convivenza. Bologna non dimentica la barbarie e la violenza degli efferati omicidi della banda criminale della Uno Bianca. A Rosanna Zecchi, a tutti i famigliari delle vittime va tutta la nostra più sincera vicinanza, certi che i responsabile di questa viltà verranno individuati dalle autorità competenti e puniti".