Post

23 Gennaio 2018

"Arturo" arriva al Conservatorio di Bologna

“Arturo. Un maestro in prima linea” va in scena al Conservatorio Giovan Battista Martini di Bologna. Dal 24 gennaio al 28 febbraio prossimi, infatti, la mostra realizzata dall’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna e curata dallo storico Pino Agnetti sarà esposto nei locali del Conservatorio di Bologna, in Piazza Rossini.

I pannelli, già esposti nel periodo natalizio nei locali del Parlamento regionale, raccontano dell’impegno “umanitario” di Arturo Toscanini durante la Grande Guerra: del suo “lavoro” al fronte con concerti dedicati alle truppe, del suo rifiuto di cedere nel più becero nazionalismo non rifiutandosi di suonare “le musiche del nemico”, ovvero le opere di autori austro tedeschi, anche quando questi si chiamavano Mozart o Wagner. “La mostra racconta del grande valore umanistico della musica, del messaggio di pace e di amore universale che essa può portare”, spiega Simonetta Saliera, Presidente dell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna, che ricorda come “ci fa molto piacere la collaborazione con il Conservatorio Giovan Battista Martini di Bologna: questa è la prima tappa di un viaggio che ‘Arturo. Un Maestro in prima linea’ sta per intraprendere in luoghi simbolo della nostra regione, ed è bello che parta di Bologna”. ​

Post

25 Aprile 2019

Francobolli bolognesi

Il più gettonato è Guglielmo Marconi, l'inventore della radio, celebrato tanto prima nell'Italia sabauda poi in quella repubblicana, ma anche a San Marino e in Vaticano.

24 Aprile 2019

Condanna per lo sfregio alla lapide della Bolognina

"Condanniamo nel modo più risoluto e senza appello l'ennesimo grave sfregio ai simboli della lotta di Liberazione e della Resistenza. A Bologna violenze di questo tipo non possono avere né spazi, né tolleranza.