Post

21 Dicembre 2017

Approvato il Bilancio 2018 dell'Assemblea: più risparmi, più investimenti su scuola, diritti e arte

"A inizio legislatura abbiamo ricevuto un bilancio da 35 milioni di euro che oggi, grazie a razionalizzazioni e risparmi sui costi di gestione, portiamo a 29 milioni di euro.

A fronte di questi risparmi l'Assemblea ha aumentato i propri investimenti su cultura, arte, valorizzazione del nostro patrimonio artistico-culturale, educazione all'arte, educazione alla cittadinanza attiva attraverso incontri sui diritti, sul dialogo e sul confronto che hanno visto coinvolti 40.000 studenti ogni anno. La nostra è un'Assemblea attiva e aperta ai cittadini". Così Simonetta Saliera, Presidente dell'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna, commenta l'approvazione oggi da parte del Parlamento di viale Aldo Moro del Bilancio consuntivo dell'Assemblea per l'anno 2018.

Post

8 Marzo 2021

Cordoglio scomparsa Mauro Roda, elettricista ferrovie vittima dell'amianto

“Una nuova vittima della tragedia dell’amianto. Una morte che riapre la ferita mai sopita dell'ingiustizia subita da centinaia di lavoratori e loro famigliari e che fa ancora più male oggi in una società disumana che non perde occasione per mettere in discussione i diritti costituzionali sul lavoro duramente conquistati in decenni di lotte sociali, politiche e parlamentari”. Così, in una lettera inviata ad AFEVA CGIL Simonetta Saliera esprime il proprio cordoglio per la scomparsa di Mauro Roda, elettricista delle Ferrovie scomparso oggi dopo una lunga malattia.

5 Marzo 2021

Dimissioni Zingaretti e crisi Pd

"Le motivazioni delle dimissioni di Nicola Zingaretti da Segretario del Pd e il dibattito che ne è seguito dimostrano come il Partito Democratico sia contorto su se stesso negli opportunismi individuali che nulla hanno a che fare con la storia della sinistra italiana: c'è una totale sordità nei confronti sia di chi ancora ripone fiducia e speranza di futuro nella politica, sia per quell'immensità di popolo che è sempre più povero dal punto di vista economico e con sempre meno opportunità culturali.