Post

6 Dicembre 2017

Cordoglio e ricordo per la strage del Salvemini

"La strage all'Istituto Salvemini di Casalecchio di Reno è una delle pagine più brutte della nostra storia: morirono dei ragazzi, giovani vite spezzate il cui ricordo ci riempie ancora di angoscia e di dolore. Ricordare le vittime e i sopravvissuti, chi ha perso la vita e chi ha convissuto con il terrore. E' questo il dovere morale che spetta alle Istituzioni e a ogni cittadino. La strage del Salvemini, a Casalecchio di Reno, è una ferita ancora aperta nella nostra democrazia, nella vita quotidiana della nostra comunità che ancora non si dà una ragione sul perché dei ragazzi, innocenti, persero la vita in un modo così assurdo, così ingiusto. Come Assemblea legislativa regionale siamo vicini alle famiglie delle vittime, ai loro amici, e a tutti quelli che in questi anni hanno operato per tenere viva la memoria di una delle pagine più brutte della nostra storia nazionale".

Con queste parole, la Presidente dell'Assemblea legislativa regionale Simonetta Saliera, ricorda l'anniversario della strage di Casalecchio: il 6 dicembre 1990 un aereo militare cadde sull'istituto tecnico Gaetano Salvemini posto nel Comune alle porte di Bologna, causando la morte di dodici studenti e il ferimento di altre 88 persone.

Post

5 Marzo 2021

Dimissioni Zingaretti e crisi Pd

"Le motivazioni delle dimissioni di Nicola Zingaretti da Segretario del Pd e il dibattito che ne è seguito dimostrano come il Partito Democratico sia contorto su se stesso negli opportunismi individuali che nulla hanno a che fare con la storia della sinistra italiana: c'è una totale sordità nei confronti sia di chi ancora ripone fiducia e speranza di futuro nella politica, sia per quell'immensità di popolo che è sempre più povero dal punto di vista economico e con sempre meno opportunità culturali.

26 Febbraio 2021

Cordoglio per la scomparsa di Bruno Pizzica

"Bruno Pizzica è stato un uomo e un sindacalista di grande umanità e impegno: da sempre in prima fila nella difesa dei lavoratori, nella costruzione di soluzioni avanzate e rispettose della dignità della persona quando si parlava di anziani e di welfare. La sua morte mi riempie di dolore: a sua moglie, ai suoi cari, alle compagne e ai compagni della Cgil, a tutti coloro che hanno lottato insieme a lui dedicando una vita ai diritti dei lavoratori e alla costruzione di una società più giusta, vanno le mie più sentite condoglianze".