Post

30 Novembre 2017

Arturo. Un Maestro in prima linea

Raccontare la Grande Guerra e il grande Maestro Toscanini da una prospettiva diversa.

Con questa idea l’Assemblea legislativa ha inaugurato oggi la mostra “Arturo, un maestro in prima linea” dedicata al direttore d’orchestra che negli anni della Prima Guerra Mondiale si distinse per il suo impegno e devozione alla patria. A tagliare il nastro, il vice presidente dell’Assemblea, Fabio Rainieri, con la consigliera Barbara Lori, entrambi di Parma, il presidente della Fondazione Toscanini, e Pino Agnetti che ha realizzato i 12 pannelli con un video che raccolgono le immagini di un Toscanini inedito. Un genio musicale, certo, ma anche patriota ed eroe civile. “Una persona che quando scoppiò la guerra, lasciò i suoi affetti e beni a New York, dove già dirigeva il Metropolitan, per tornare in Italia,” spiega Rainieri che, con la presidente Simonetta Saliera, ha voluto mettere in primo piano i valori di pace e lealtà che lo stesso Toscanini condivideva quando, ad esempio, si ostinava a suonare Bach, Mozart, Wagner -la musica austro-tedesca “del nemico”- che non poteva odiare. “La musica soprattutto era il suo motto,” ricorda il vice-presidente “e vogliamo che il suo messaggio passi anche alle scuole che verranno qui in visita”. “Anche quando entrò in guerra in prima linea, lo fece a suo modo,” continua Agnetti, “scendendo al fronte insieme alle truppe, tanto da ricevere una medaglia al valore, e finanziando un numero incredibile di concerti, fino ad indebitarsi”. I 12 pannelli sono realizzati con un materiale leggero e trasportabile proprio perché “l’auspicio”, come spiega Lori, “è che la mostra possa viaggiare portando con sé la storia di un personaggio e di un’Italia di cui siamo molto fieri”. La mostra sarà visitabile dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 19 e fino al 20 gennaio prossimo al piano ammezzato dell’Assemblea (viale Aldo Moro 50).

Post

18 Dicembre 2018

Approvato il bilancio dell'Assemblea legislativa

Semaforo verde al bilancio di previsione dell'Assemblea legislativa per il 2019, con proiezione pluriennale 2019-2021. Alla manovra, che, per il 2019 vale 29,6 milioni di euro, hanno votato si' Pd, Si, Prodi (Misto), Ln, Fdi e Fi, con voto contrario di M5s e Sassi (Misto) e astensione di Facci (Misto-Mns).

15 Dicembre 2018

Le vincitrici del Premio Cassin

Sono Francesca Acerra e Valentina Manca le vincitrici della XVI edizione del Premio René Cassin per tesi di laurea in tema di diritti fondamentali o sviluppo umano promosso dall’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna in collaborazione con KIP International School.