Post

4 Novembre 2017

Porte aperte in Assemblea, grande successo di pubblico

Tra arte e democrazia: grande successo per l'apertura straordinaria dei locali dell'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna in occasione della festa del 4 novembre.

Questa mattina un centinaio di cittadini, tra i quali una delegazione nazionale dell'Uncem (l'Unione delle comunità montane) oggi a congresso a Bologna, hanno "invaso" pacificamente i locali del Parlamento regionale di viale Aldo Moro per visitare la mostra sul Cile realizzata in occasione dell'anniversario del sacrificio di Salvador Allende, il nuovo allestimento delle opere d'arte donate all'Assemblea regionale da artisti di fama internazionale e l'Aula assembleare. "Ringraziamo tutti coloro che hanno accettato il nostro invito e intendiamo la loro presenza come un apprezzamento del nostro lavoro e soprattutto un impegno a fare sempre meglio, con passione e impegno", spiega Simonetta Saliera, Presidente dell'Assemblea legislativa regionale. I cittadini hanno potuto visitare le opere d'arte allestite in Assemblea grazie a una visita guidata tenuta da Sandro Malossini, esperto d'arte e curatore della mostra permanente che dal mese scorso orna il "Piccolo Transatlantico" del Parlamento di viale Aldo Moro. Visibilmente emozionati, gli ospiti hanno potuto poi vedere come funziona l'Aula dove si svolge l'Assemblea, visitarla, capire come funziona la democrazia regionale e sedersi tra i banchi per provare l'ebrezza di essere "consiglieri per un giorno". "Appuntamenti come questi sono l'occasione per spiegare alle persone a cosa serve la Regione, cosa facciamo per il bene comune: è un modo - sottolinea Saliera che cogli l'occasione per ringraziare tutti quelli che rendono possibile questi eventi - per avvicinare i cittadini alle Istituzioni, per rafforzare la nostra comunità".

Post

23 Agosto 2019

11 settembre di pace, Daoud Nassar racconta la sua storia

Può una fattoria coltivare la pace? Può un uomo che insegna a non odiare difendersi e superare le difficoltà? Può un uomo che vive nella terra più martoriata dai conflitti parlare di comprensione tra i popoli? Sembra utopia, ma la vita di Daoud Nassar dimostra che tutto questo è possibile: primo non sentirsi vittime, secondo non odiare i propri oppressori, terzo essere costruttore di pace.

22 Agosto 2019

Legambiente premia i vini bolognesi

I vini bolognesi conquistano la Festa di Legambiente. Nel corso della XXXI edizione di FestAmbiente, la tradizionale kermesse organizzata dalla più importante associazione ambientalista italiana, che si è svolto a Grosseto nel cuore dell'estate due aziende vinicole bolognesi hanno conquistato il podio iridato: si tratta della Tenuta Santa Cecilia di San Lazzaro di Savena che è stata premiata per il suo "pignoletto frizzante", e l'Azienda Tomisa sempre di San Lazzaro di Savena, premiata per il suo Barbera Emilia.