Post

16 Settembre 2017

Cordoglio per la scomparsa di Franco Boninsegna, fodnatore della Polisportiva Pontevecchio di Bologna

"Per Bologna la Polisportiva Pontevecchio rappresenta un esempio. Un modello di socialità, di sport sincero e non violento, di integrazione e di crescita per ragazzi e ragazze che sono il futuro della nostra città. Per la Polisportiva Pontevecchio Franco Boninsegna ha rappresentato la storia stessa di quell'associazione: la sua vita è stata quella della Polisportiva e quella della Polisportiva è stata la sua vita.

Un binomio che ha fatto bene a tutta la città. Anche per questo la morte di Franco Boninsegna è un dolore per tutti i bolognesi, è un lutto che grave che colpisce la nostra città che a Boninsegna è debitrice di tante belle cose, utili, civili e sincere. Ai suoi cari, a quanti l'hanno conosciuto e con lui hanno lavorato vanno le nostre più sincere condoglianze". Così, Simonetta Saliera, Presidente dell'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna, ha voluto ricordate Franco Boninsegna, storico fondatore della Polisportiva Pontevecchio, scomparso oggi a Bologna.

Post

18 Settembre 2020

I 70 anni di sacerdozio di Don Lorenzo Lorenzoni

Parrocchia di Montecalvo in festa con il Cardinale Matteo Maria Zuppi, per i 70 anni di ordinamento sacerdotale di Don Lorenzo Lorenzoni, il parroco 94 enne che oltre 10 anni ha letteralmente ricostruito la parrocchia alle porte di Bologna e che proprio da sette decenni è in "servizio permanente", prete dalla mattina alla sera sempre in attività.

24 Agosto 2020

Referendum 20-21 settembre 2020: le ragioni del NO

"L'Idea di Pianoro" REFERENDUM DI SETTEMBRE. Abbiamo chiesto un giudizio a Simonetta Saliera, già sindaco di Pianoro e presidente dell'Assemblea regionale: "Torniamo alla Costituzione. Il valore di una Costituzione e la sua efficacia li si misura nell'arco dei decenni. Da troppi anni la nostra Costituzione (che fu il frutto dell'incontro tra le culture democratiche laiche, cattoliche e marxiste, all'indomani dell'immane tragedia della Seconda Guerra Mondiale) è sotto attacco, tenuta come un foglio sospeso sul bordo di un cestino.