Post

16 Settembre 2017

Buon compleanno senatore Stefani!

In Comune fu il più giovane degli eletti: andò a presiedere la Commissione Giovani e sport. Poi spiccò il volo: con il suo compagno di mille battaglie Guido Fanti contribuì a far nascere la Regione Emilia-Romagna, poi il Parlamento con Berlinguer e Amendola e il ritorno a Bologna per guidare la Fiera, facendone uno dei più importanti Expò italiani.

Martedì prossimo Dante Stefani, storico esponente del Pci e amministratore locale di lungo corso, compirà 90 anni: tutti spesi al servizio delle Istituzioni. “A nome mio personale e di tutta l’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna, Le formulo i più sinceri e cordiali auguri per il suo 90esimo compleanno. Bologna, l’Emilia-Romagna e l’Italia intera non possono dimenticare il grande contributo, la passione e l’intelligenza che ha messo al servizio della nostra comunità ogni volta che è stato chiamato a ricoprire incarichi pubblici”, gli ha scritto in un messaggio Simonetta Saliera, Presidente dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna, l’ente che Stefani tenne a battesimo occupandosi soprattutto del reclutamento del personale e dell’individuazione delle sedi. “In Comune a Bologna come in Parlamento, dalla Regione, di cui è stato uno dei padri, alla Fiera di Bologna, Lei ha incarnato i valori della Costituzione della Repubblica nata dalla Resistenza e soprattutto ha dato anima e corpo all’articolo 54 della Carta fondamentale del nostro Stato, che ricorda come le Istituzioni vadano servite ‘con disciplina e onore’”, sottolinea Saliera che ha voluto ricordare anche lo spessore internazionale del senatore Stefani. “Questo è anche il momento di ricordare il valore del Suo lavoro a livello internazionale nei rapporti con la Chiesa ortodossa russa”, racconta la Presidente riferendosi ai legami del senatore Stefani con il Patriarcato di Mosca.

Post

23 Agosto 2019

11 settembre di pace, Daoud Nassar racconta la sua storia

Può una fattoria coltivare la pace? Può un uomo che insegna a non odiare difendersi e superare le difficoltà? Può un uomo che vive nella terra più martoriata dai conflitti parlare di comprensione tra i popoli? Sembra utopia, ma la vita di Daoud Nassar dimostra che tutto questo è possibile: primo non sentirsi vittime, secondo non odiare i propri oppressori, terzo essere costruttore di pace.

22 Agosto 2019

Legambiente premia i vini bolognesi

I vini bolognesi conquistano la Festa di Legambiente. Nel corso della XXXI edizione di FestAmbiente, la tradizionale kermesse organizzata dalla più importante associazione ambientalista italiana, che si è svolto a Grosseto nel cuore dell'estate due aziende vinicole bolognesi hanno conquistato il podio iridato: si tratta della Tenuta Santa Cecilia di San Lazzaro di Savena che è stata premiata per il suo "pignoletto frizzante", e l'Azienda Tomisa sempre di San Lazzaro di Savena, premiata per il suo Barbera Emilia.