Post

23 Agosto 2017

Onorati per la visita di Sua Santità Bartolomeo I all'Assemblea legislativa regionale

Tappa “in Assemblea legislativa regionale” per Sua Santità Bartolomeo I, Arcivescovo di Costantinopoli e Patriarca Ecumenico, che il 13 settembre pv proprio nei locali del Parlamento di viale Aldo Moro terrà la Lectio Magistralis “Salvaguardia dell’ambiente e salvaguardia della vita”.

La lezione, che sarà dedicata a temi di stretta attualità come la salvaguardia dell’ambiente e la lotta alla fame, è prevista per le ore 16,30 nella Sala Guido Fanti, in viale Aldo Moro, 50 ed è stata realizzata grazie alla collaborazione tra l’Assemblea legislativa regionale e la Curia di Bologna guidata da monsignor Matteo Maria Zuppi. Dal 13 al 15 settembre pv Bartolomeo I sarà a Bologna in occasione del Congresso eucaristico diocesano: per il Patriarca si tratta di un ritorno sotto le Due Torri. Nel 2005, infatti era stato accolto dal Cardinale Carlo Caffarra, allora Arcivescovo di Bologna, e aveva celebrato un Vespro solenne nella Basilica di San Petronio. “Per l’Assemblea legislativa regionale è un onore ospitare Sua Santità e per questo ringraziamo la Curia di Bologna e l’Arcivescovo Zuppi. La lezione del Patriarca si inserisce a pieno su temi di stretta attualità che riguardano la fatica del vivere quotidiano delle persone e permetteranno una riflessione di qualità”, spiega Simonetta Saliera, Presidente dell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna, che auspica “una forte partecipazione dei cittadini all’evento”.

Post

26 Marzo 2019

Cordoglio per la scomparsa del sindaco di Loiano

"A nome mio personale e di tutta l'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna esprimo le più sentite condoglianze per la scomparsa di Patrizia Carpani, sindaco di Loiano. Amministratrice seria e innamorata della sua comunità, il Sindaco Carpani lascia un grande vuoto. Ai suoi cari, a quanti l'hanno conosciuta vanno le nostre più sentite condoglianze".

26 Marzo 2019

Condanna per il vandalismo ai danni della targa in ricordo delle vittime della Uno Bianca

"Si tratta di un grave sfregio a tutta la città di Bologna, un'offesa alle vittime e ai loro famigliari e a quanti credono nella democrazia e nella civile convivenza. Bologna non dimentica la barbarie e la violenza degli efferati omicidi della banda criminale della Uno Bianca. A Rosanna Zecchi, a tutti i famigliari delle vittime va tutta la nostra più sincera vicinanza, certi che i responsabile di questa viltà verranno individuati dalle autorità competenti e puniti".